Logo UNISA

Compiti

Il Rettore è il rappresentante legale dell’Università e svolge funzioni di indirizzo, iniziativa e coordinamento delle attività scientifiche e didattiche. Il Rettore è responsabile del perseguimento delle finalità istituzionali dell’Ateneo secondo criteri di qualità e nel rispetto dei principi di efficacia, efficienza, trasparenza e promozione del merito.

In particolare, il Rettore:

  • convoca e presiede il Senato Accademico ed il Consiglio di Amministrazione, coordinandone le attività;
  • esercita la funzione di iniziativa dei procedimenti disciplinari nei confronti del personale docente di competenza del Collegio di disciplina; avvia i procedimenti in caso di violazione del Codice etico e propone al Senato Accademico la sanzione, qualora la materia non ricada fra le competenze del Collegio di disciplina;
  • vigila sul buon andamento della ricerca e della didattica, così come sull’efficienza dei servizi e la correttezza dell’azione amministrativa;
  • emana lo Statuto e i Regolamenti di Ateneo e quelli interni di ciascuna struttura;
  • propone al Consiglio di Amministrazione il documento di programmazione strategica triennale di Ateneo, il bilancio di previsione annuale e triennale, il conto consuntivo e ogni altro atto programmatorio previsto dalla normativa vigente, tenuto conto delle proposte e del parere del Senato Accademico;
  • propone al Consiglio di Amministrazione la nomina del Direttore generale;
  • stipula i contratti e le convenzioni per i quali lo statuto e i regolamenti non stabiliscano una diversa competenza;
  • presenta al Ministro competente le relazioni periodiche previste dalla legge;
  • adotta, in caso di necessità e urgenza, i provvedimenti di competenza del Senato Accademico e del Consiglio di Amministrazione sottoponendoli a ratifica nella seduta immediatamente successiva;
  • esercita ogni altra funzione non espressamente attribuita ad altri organi dal presente Statuto.


Nell’esercizio delle sue funzioni, il Rettore si avvale di un Prorettore vicario e di Delegati, da lui scelti, nell’ambito dell’Università e nominati con proprio decreto nel quale sono precisati i compiti e i settori di competenza.
I Delegati rispondono direttamente al Rettore del proprio operato.

Su argomenti relativi ai settori di loro competenza i delegati, su proposta del Rettore, possono far parte delle Commissioni istruttorie degli organi dell’ Università e possono essere invitati alle sedute del Senato Accademico e del Consiglio di Amministrazione.

Il Prorettore vicario, designato fra i professori di ruolo a tempo pieno, supplisce il Rettore in tutte le sue funzioni nei casi di impedimento o di assenza, nonché in ogni caso di cessazione anticipata dell’ufficio, fino all’entrata in carica del nuovo eletto.

Al Prorettore vicario può essere assegnata un’indennità di carica nella misura determinata dal Consiglio di Amministrazione.

Il Rettore in carica dal primo novembre 2013 è il prof. Aurelio Tommasetti, il cui mandato scadrà il 31 ottobre 2019, succede al Prof. Raimondo Pasquino, docente presso la Facoltà di Economia e già Direttore del Dipartimento di Studi e Ricerche Aziendali.

  • Ateneo