Logo UNISA

Statistiche


 

Nel panorama nazionale, l’Università di Salerno, con i suoi 35.447 iscritti, è uno degli Atenei di maggiori dimensioni con una incidenza del 2,07% rispetto al dato nazionale (1.709.408 studenti), come riportato nella Tabella 1, che rappresenta il numero degli iscritti nell’anno accademico (a.a.) 2012/2013 e i laureati nell’anno solare (a.s.) 2013.

TABELLA 1 - STUDENTI ISCRITTI ANNO ACCADEMICO 2012/2013 E LAUREATI ANNO SOLARE 2013
DESCRIZIONELAUREATI A.S. 2013TOTALE ISCRITTI A.A. 2012/2013
Unisa4.44535.447
Italia301.0271.709.408
Incidenza Unisa/Italia1,48%2,07%
Fonte: rilevazione MIUR sull’Istruzione universitaria

 

Nel suddetto anno accademico, la distribuzione degli iscritti tra i 16 Dipartimenti dell’Ateneo conferma la vocazione generalista dell’Università di Salerno (Grafico 1).

Grafico 1 - Distribuzione iscritti al 2013 per Dipartimento

 

L’analisi della provenienza geografica degli iscritti nel periodo di riferimento evidenzia che il 94% degli studenti proviene dalla Campania, soprattutto dalle provincie di Salerno (63,1% degli studenti campani) e di Avellino (15,3% degli studenti campani). Al di fuori dell’ambito regionale si registrano studenti provenienti principalmente dalla Basilicata e dalla Calabria. Comunque significativa la presenza di 212 studenti stranieri (Grafico 2).

Grafico 2 - Distribuzione iscritti per provenienza geografica a.a. 2012/2013

 

La maggioranza degli iscritti (58%) ha un età inferiore ai 24 anni (Grafico 3); prendendo in esame invece i soli immatricolati (coloro che si iscrivono per la prima volta nel sistema universitario nazionale) il 95% di essi non supera i 21 anni di età (Grafico 4).

Grafico 3 - Distribuzione iscritti per età - a.a.2012/2013

Grafico 4 - Distribuzione degli immatricolati per età ai corsi di primo livello a ciclo unico - a.a. 2012/2013;

 

Dei 35.447 studenti iscritti nell’anno accademico 2012/13, il 13,04% (v.a. 4.638) è rappresentato da immatricolati iscritti per la prima volta.

La regolarità di carriera e la durata degli studi sono fra i principali obiettivi strategici perseguiti dall’Ateneo salernitano e rappresentano variabili fondamentali per la valutazione di efficienza ed efficacia dell’attività formativa.

La percentuale di studenti “non regolari”, iscritti cioè da un numero di anni superiore alla durata legale dei corsi, ha subito un costante e sensibile decremento nel tempo, assestandosi intorno al 44% e avvicinandosi sempre più alla media nazionale del 33% (Grafico 5).

Grafico 5 - Percentuale studenti iscritti in corso e fuori corso - A.A. 2012/2013

 

I laureati nell’anno solare 2013

Dall’analisi condotta sui laureati dell’Ateneo nel 2013 risulta che:

  1. il 38% (Grafico 6) ha meno di 25 anni con un’età media al momento della laurea di 26 anni (dato conforme alla media della rilevazione nazionale), dato influenzato dalla presenza di studenti lavoratori (9%) o comunque impegnati a vario titolo in esperienze lavorative non continuative (53%);
  2. viene rispettata la medesima distribuzione nella provenienza geografica degli iscritti, potendosi desumere una ininfluenza ai fini del completamento degli studi della condizione di fuori sede*;
  3. il 75% dei laureati proviene da famiglie nelle quali entrambi i genitori hanno un grado di istruzione inferiore al livello universitario (mentre è il 71% a livello nazionale)*;
  4. solo il 16% proviene da una classe sociale alto-borghese*.
*Fonte: Almalaurea – Indagine XVI sul Profilo dei Laureati

Grafico 6 - Distribuzione dei Laureati per Età alla Laurea - A.S. 2013

Dalla XVI Indagine Almalaurea sul Profilo dei Laureati, relativamente all’andamento delle carriere studentesche, si registra una durata media degli studi progressivamente in calo che va al di sotto dei cinque anni e mezzo (con un ritardo medio di 2 anni rispetto la durata legale media per l’a.s 2013).

Analizzando le condizioni che possono aver influito sulla durata degli studi si evidenzia che, per la maggior parte del periodo di permanenza all’Università, il 26% di essi ha alloggiato a più di un’ora di viaggio dal Campus, ma il 67% ha frequentato regolarmente più dei 3\4 degli insegnamenti previsti.

La Tabella 2 rappresenta i dati relativi all’andamento degli studi per i laureati dell’Ateneo salernitano nel triennio 2011-2013.

Vengono riportati (in valori percentuali) i dati relativi alla regolarità della conclusione degli studi (o al massimo entro l’anno successivo), in cui di manifesta un valore stabilmente superiore all’80% per gli studenti che si laureano entro la durata legale del cosrso o al massimo con 1 anno di ritardo.

Anche la media degli esami e il voto di laurea si mantengono stabili nel corso del triennio, riportando valori rispettivamente superiori a 26 e a 101.

TABELLA 2 - ANDAMENTO DEGLI STUDI (A.S. 2011 - A.S. 2013)
Caratteristiche del campione
ANNO DI LAUREA201320122011
Totale Laureati MIUR444544784429
Intervistat Almalaurea436943524226
% Laureati ALMA/MIUR98,29%97,19%95,42%
Immatricolati rispetto al conseguimento della maturità (%)
ANNO DI LAUREA201320122011
Regolare o 1 anno di ritardo82,7083,4081,10
2 o più anni di ritardo17,3016,6018,90
Riuscita negli studi
ANNO DI LAUREA201320122011
Punteggio degli esami (media)26,2026,3026,20
Voto di Laurea (media)101,90102,10101,60
Regolarità negli studi (%)
ANNO DI LAUREA201320122011
In Corso25,3024,3023,20
1° anno fuori corso27,3028,5027,00
2° anno fuori corso16,5016,3016,50
3° anno fuori corso10,4010,0010,10
4° anno fuori corso6,105,405,80
5° anno fuori corso e oltre14,3015,5017,40
Durata degli studi (medie, in anni)5,405,505,70
Ritardo alla laurea (medie, in anni)
2,02,02,2
Indice di ritardo (rapporto tra ritardo e durata legale del corso (medie)0,620,660,69
Fonte: Almalaurea XVI Indagine 2014 - Profilo dei Laureati
  • Ateneo