Logo UNISA

Iscrizione agli anni successivi al primo

Iscrizione per l'anno accademico 2015/16

Tutti gli studenti, già iscritti per l'a.a. 2014/15 ad un corso di studio del vecchio o del nuovo ordinamento, per poter rinnovare l'iscrizione per l'a.a. 2015/16 devono versare la prima rata delle tasse e dei contributi universitari, comprensiva dell'imposta di bollo, assolta in forma virtuale, e, contestualmente,  la tassa regionale per il diritto allo studio.

N.B. I bollettini MAV non sono inviati al domicilio degli studenti.

Gli studenti, pertanto, a decorrere dal 15 luglio 2015 possono scaricare il bollettino di pagamento MAV, selezionando l'opzione "pagamenti" dalla propria Area Utente a cui hanno accesso da una qualunque postazione Internet (interna o esterna all'Ateneo) attraverso il sito www.unisa.it utilizzando Nome Utente e Password personali.

Il pagamento della prima rata e della Tassa Regionale attiva automaticamente l'iscrizione per l'a.a. 2015/16.

La ricevuta del versamento non deve essere consegnata all'Ufficio Carriere, ma va conservata dallo studente.

Attestazione ISEE per "Prestazioni per il diritto allo studio universitario"

Gli studenti che si iscrivono all'anno accademico 2015/16 essendo già stati  iscritti nel precedente anno accademico non sono tenuti a dichiarare i propri dati ISEE all'Università, ma devono richiedere la relativa attestazione per "Prestazioni per il diritto allo studio universitario" agli uffici abilitati (Comuni, Sedi territoriali dell' I.N.P.S., C.A.F., Enti erogatori di prestazioni sociali agevolate) entro il termine del 15 ottobre 2015.

Gli studenti che richiedono l'attestazione oltre il termine del 15 ottobre:

  • entro il 1° dicembre 2015 sono tenuti al versamento di un'indennità di mora di € 50,00;
  • dopo il 1° dicembre 2015 ed entro il 29 febbraio 2016 sono tenuti al versamento di un'indennità di mora di € 100,00.

Gli studenti che non richiedono l'attestazione agli uffici abilitati sono collocati d'ufficio nella XI ed ultima fascia di contribuzione, indipendentemente dalla fascia di contribuzione loro assegnata nel precedente anno accademico.

N.B. Di regola intercorre un periodo medio di 15 giorni tra il rilascio dell'attestazione ISEE e il prelievo dei dati dall'INPS da parte dell'Università.

Gli studenti che non avranno richiesto ai competenti uffici l'attestazione ISEE per "Prestazioni per il diritto allo studio universitario", nelle scadenze sopra indicate, saranno collocati d'ufficio nella XI ed ultima fascia di contribuzione, indipendentemente dalla fascia di contribuzione di appartenenza dello scorso anno accademico.

Gli studenti che per reddito sono appartenenti alla XI fascia di contribuzione non sono tenuti a chiedere il rilascio dell'attestazione ISEE.

Importo della prima rata

L'importo della prima rata viene calcolato in base al valore ISEE dell'anno accademico precedente.

L'Università degli Studi di Salerno preleverà in automatico dagli archivi informatici dell'INPS i dati contenuti nell'attestazione ISEE per la corretta determinazione della Fascia Contributiva, provvederà quindi a calcolare la nuova Fascia Contributiva di appartenenza dello studente e, qualora dovesse risultare il passaggio da una Fascia più bassa ad una più alta o viceversa, effettuerà il conguaglio a credito o a debito sull'importo della seconda rata.

Quando iscriversi

Corsi di studio del Vecchio Ordinamento

  • tra il 15 luglio e il 30 settembre 2015 è consentito iscriversi agli anni successivi al primo;
  • dopo il 30 settembre 2015 è consentita l'iscrizione agli anni successivi al primo con il pagamento di una indennità di mora di € 50,00;
  • dopo il 31 dicembre 2015 è possibile iscriversi, con il pagamento dell'indennità di mora, soltanto in qualità di studente fuori corso.

Corsi di studio del Nuovo Ordinamento

  • tra il 15 luglio e il 30 settembre 2015 è consentito iscriversi agli anni successivi al primo;
  • dopo il 30 settembre e fino al 21 dicembre 2015 è consentita l'iscrizione con il pagamento di una indennità di mora di € 50,00;
  • dopo il 21 dicembre l'indennità di mora è elevata a € 90,00.

Iscrizione ad anni successivi al primo di studenti con disabilità

con riconoscimento di handicap ai sensi dell'articolo 3, comma 1, della legge 5 febbraio 1992, n. 104 o con un'invalidità ≥ al 66%

Gli studenti con disabilità, con riconoscimento di handicap ai sensi dell'articolo 3, comma 1, della legge 5 febbraio 1992, n. 104, o con un'invalidità pari o superiore al sessantasei per cento, sono tenuti a presentare agli sportelli dell'Ufficio Carriere di competenza, entro il 30 settembre 2015, la domanda d'iscrizione ad anni successivi al primo, versando l'imposta di bollo in maniera virtuale.

Gli studenti portatori di handicap sono tenuti a pagare solo la Tassa regionale per il diritto allo studio e a presentare una certificazione che attesti il grado di invalidità.

Iscrizione agli anni successivi al primo
  • Didattica