Logo UNISA

Informazioni e Documentazione

L'Università degli Studi di Salerno grazie alla stipula di Accordi di cooperazione scientifica e culturale, ha promosso e intensificato importanti rapporti di collaborazione con Università europee ed extraeuropee favorendo la dimensione internazionale degli studi, dell'insegnamento e della ricerca e il processo di internazionalizzazione dell'Ateneo. Lo sviluppo delle collaborazioni internazionali costituisce, da sempre, un obiettivo strategico dell'Ateneo, obiettivo testimoniato dalle innumerevoli collaborazioni in campo internazionale promosse dai docenti, dai molti accordi interistituzionali e dalla vasta partecipazione ai programmi europei. Attraverso lo strumento dell'Accordo di Cooperazione internazionale è possibile sviluppare e implementare le collaborazioni internazionali con diversi Paesi europei ed extraeuropei, estendendo in tal modo la cooperazione anche a quelle aree geografiche non coperte dal programma Erasmus.

Procedura

Gli Accordi di cooperazione internazionale sono proposti dal singolo docente che ne diventa responsabile e approvati dal Dipartimento o dal Consiglio didattico di appartenenza del docente. Le suddette strutture devono:

  • approvare la proposta di Accordo;
  • indicare il docente che ne diviene responsabile; 
  • trasmettere la bozza d'Accordo e relativa deliberazione all'Ufficio Relazioni Internazionali - Erasmus perché venga sottoposto all'approvazione del Senato Accademico e, se del caso, del Consiglio di Amministrazione. 

Gli strumenti da utilizzare per l'attivazione delle collaborazioni sono:

  1. Accordo Quadro: atto bilaterale o multilaterale che sancisce l'interesse generale delle Istituzioni coinvolte a collaborare attraverso i mezzi della cooperazione interuniversitaria. L'Accordo Quadro è sottoscritto dal Rettore in qualità di rappresentante legale; 
  2. Protocollo Esecutivo: atto bilaterale o multilaterale che viene stipulato successivamente o contestualmente alla sottoscrizione dell'Accordo Quadro. Il Protocollo Esecutivo definisce e regola le specifiche azioni da realizzare, rendendo operativa la collaborazione internazionale. È sottoscritto sia dal responsabile della struttura che dal Rettore. 

Per la stipula dei suddetti Accordi, la lingua da utilizzare è l'inglese, se non diversamente concordato.

Per procedere al rinnovo dell'Accordo è necessario acquisire la disponibilità dell'Istituzione partner e, successivamente, seguire l'iter procedurale sopra descritto.

Si suggerisce, inoltre, di corredare l'Accordo di una relazione nel caso in cui siano state realizzate delle attività.