Logo UNISA

Informazioni Generali

I cittadini comunitari e non comunitari che intendano conseguire un titolo accademico o chiedere il riconoscimento degli studi accademici compiuti all'estero presso l'Università degli Studi di Salerno, possono rivolgersi per informazioni all'Ufficio Relazioni Internazionali-Erasmus (URIE).

Normativa in vigore

Per quanto attiene la normativa in vigore sull'argomento, è possibile consultare il sito del Ministero dell'Università e della Ricerca ( www.miur.it ) che periodicamente aggiorna le disposizioni in vigore . Gli studenti stranieri, al pari degli studenti locali, sono tenuti a partecipare ai test di accesso valutativi obbligatori, secondo il calendario previsto dalle varie Facoltà e, per i Corsi di Laurea con accesso programmato, alle prove di accesso obbligatorie secondo il calendario stabilito nei bandi di concorso.

Adempimenti

I vari adempimenti riguardano:

  • Cittadini comunitari
  • Cittadini non comunitari residenti all'estero
  • Cittadini non comunitari regolarmente soggiornanti in Italia
  • Iscrizioni a Corsi Singoli

Si ricorda che tutti i documenti di studio rilasciati da autorità estere vanno corredati di traduzione ufficiale in lingua italiana: la traduzione dovrà essere fatta eseguire a cura degli interessati, che possono rivolgersi, se in Italia, al Tribunale di zona, ovvero a traduttori ufficiali. Nel caso di traduzioni fatte eseguire da traduttori locali, le stesse debbono essere comunque convalidate dalla Rappresentanza italiana competente per territorio.
I documenti di studio che non richiedano traduzioni certificate, possono essere privi di traduzione per le lingue: inglese, francese, spagnolo, e tedesco.

Tasse e contributi universitari

Gli studenti non comunitari non residenti in Italia, gli studenti comunitari ovunque residenti e i non comunitari legalmente soggiornanti in Italia di cui all'art. 39 5° comma del D. L.vo 286/1998 sono tenuti al pagamento, oltre che della Tassa Regionale, della tassa dâiscrizione e dei contributi previsti dalla terza fascia di contribuzione, se non appartenenti all'elenco dei "Paesi a basso sviluppo umano" di cui alla Tabella 1 riportata in Appendice alla "Guida al pagamento delle tasse" i cui cittadini sono collocati d'ufficio nella prima fascia di contribuzione.
Gli studenti stranieri non appartenenti ai Paesi inclusi nella Tabella 1, possono presentare domanda entro il 30 Settembre o entro la data di immatricolazione successiva a tale termine, per ottenere di essere collocati nella prima fascia di contribuzione, documentando una situazione familiare di particolare disagio (per famiglia numerosa o per mancanza di uno dei genitori). Alla documentazione originale deve essere allegata la traduzione in lingua italiana attestata dalla relative ambasciate o delegazioni consiliari. Tale istanza sarà valutata da una Commissione istituita ad hoc.
Per gli studenti stranieri che sono nelle condizioni di produrre l'attestazione I.S.E.E. relativa alla situazione economica dell'anno precedente, la determinazione della fascia di contribuzione seguirà le regole contenute nel paragrafo "INDIVIDUAZIONE DELLA FASCIA DI CONTRIBUZIONE" della "Guida al pagamento delle tasse".
Nel caso in cui lo studente sia in possesso di doppia cittadinanza, una delle quali sia quella italiana, prevale quest'ultima (Legge 31 maggio 1995, n. 218 di riforma del sistema italiano di diritto internazionale privato).
Gli studenti, cui le competenti autorità statali abbiano riconosciuto la condizione di apolide o di rifugiato politico, sono equiparati, ai cittadini italiani.
Gli studenti stranieri e quelli con cittadinanza italiana, in possesso di un titolo straniero sono tenuti al versamento di una terza rata dell'importo di € 53,00 per il primo anno.
Agli studenti stranieri iscritti agli anni successivi al primo si applicano le stesse condizioni di merito previste per gli studenti italiani.
Gli studenti in possesso di un titolo accademico straniero che ottengano il riconoscimento totale di tale titolo e l'attribuzione del titolo accademico corrispondente rilasciato dall'Università degli Studi di Salerno, sono tenuti al pagamento di un contributo fisso di € 250,00.

Borse per il Diritto allo Studio

L'Azienda per il Diritto allo Studio Universitario - A.Di.S.U di Salerno. pubblica annualmente (vedere in www.adisu.sa.it ) un bando (con scadenza coincidente con il periodo di immatricolazione) per l'erogazione di borse di studio universitarie (in servizi e in denaro) in favore degli studenti iscritti a corsi di laurea, laurea specialistica, laurea specialistica a ciclo unico e di dottorato di ricerca. Per essere ammessi al concorso è necessario essere in possesso di tutti requisiti di reddito e di merito descritti nel bando. I candidati stranieri (UE e non UE) accedono al concorso compilando on line gli appositi campi, salvo a provvedere successivamente ad esibire la documentazione indicata nel bando, inerente la condizione economica e patrimoniale, tradotta in lingua italiana a cura degli Uffici consolari o diplomatici nel Paese del candidato.
Tale documentazione deve attestare, a pena di esclusione:

  • La composizione del nucleo familiare con l'indicazione di coloro che convivono con il capo famiglia alla data di presentazione della domanda;
  • L'attività lavorativa svolta da ognuno dei componenti il nucleo familiare ed il reddito percepito;
  • Il patrimonio relativo ai fabbricati di tutti i componenti il nucleo familiare, compresa l'indicazione della superficie in mq;
  • Il patrimonio mobiliare di tutti i componenti il nucleo familiare.