Logo UNISA

UNISA premia il Merito

Gli incentivi a sostegno del merito per l'a.a. 2016/2017

L'Università di Salerno promuove, dal luglio 2015, la Politica del Merito, tesa a supportare economicamente gli studenti e le loro famiglie. La politica delle tasse UNISA premia gli studenti che completano il percorso di studio nei tempi previsti, con l’erogazione di un contributo pari alle tasse versate.

Il Consiglio di Amministrazione di Ateneo, nella riunione del 13 luglio 2017, ha approvato le seguenti modalità operative per l’erogazione del contributo a sostegno del merito degli studenti, relativamente all'anno accademico 2016/2017.

Sono ammessi all'erogazione del contributo gli studenti:

  • iscritti, a partire dalla prima immatricolazione presso questa Università o presso altro Ateneo e/o presso altro Corso di studio a un corso di laurea o di laurea magistrale, entro gli anni di durata normale del corso diminuiti di uno (iscritti a un corso di laurea triennale fino al secondo anno, iscritti a un corso di laurea magistrale di durata biennale fino al primo anno, iscritti a un corso di laurea magistrale a ciclo unico di durata quinquennale fino al quarto anno e iscritti a un corso di laurea magistrale a ciclo unico di durata sessennale fino al quinto anno) che hanno superato tutti gli esami di profitto e le prove di verifica previsti, nel piano di studio stabilito nel Regolamento didattico del corso di studio, fino all’a.a. 2016/17, entro la data del 28 febbraio 2018 e nell’ambito delle sessioni di esame dello stesso a.a. 2016/17, ed hanno rinnovato l’iscrizione in qualità di studenti in corso per l’a.a. 2017/18;
  • che hanno conseguito la Laurea in uno dei Corsi di laurea abilitanti all’esercizio delle Professioni Sanitarie, entro il 30 aprile 2018, nell’ambito delle sessioni dello stesso a.a. 2016/17 ed entro il terzo anno accademico di effettiva iscrizione a partire dalla prima immatricolazione presso questa Università o presso altro Ateneo e/o presso altro Corso di studio;
  • che hanno conseguito la Laurea (con esclusione dei Corsi di laurea abilitanti all’esercizio delle Professioni Sanitarie), entro il 28 febbraio 2018, nell’ambito delle sessioni dello stesso a.a. 2016/17 ed entro il terzo anno accademico di effettiva iscrizione a partire dalla prima immatricolazione presso questa Università o presso altro Ateneo e/o presso altro Corso di studio e si sono immatricolati per l’a.a. 2017/18, presso questa Università, a un Corso di laurea magistrale (durata biennale);
  • che hanno conseguito la laurea magistrale (durata biennale), entro il 28 febbraio 2018, nell’ambito delle sessioni dello stesso a.a. 2016/17 ed entro il secondo anno accademico di effettiva iscrizione a partire dalla prima immatricolazione presso questa Università o presso altro Ateneo e/o presso altro Corso di studio;
  • che hanno conseguito la Laurea magistrale a ciclo unico, di durata almeno quinquennale), entro il 28 febbraio 2018, nell’ambito delle sessioni dello stesso a.a. 2016/17 ed entro il quinto (o sesto per il Corso di laurea magistrale a ciclo unico in Medicina e Chirurgia) anno accademico di effettiva iscrizione a partire dalla prima immatricolazione fatta presso questa Università o presso altro Ateneo e/o presso altro Corso di studio.

Sono esclusi dall’erogazione del contributo gli studenti che:

  • sono già esonerati dal versamento delle tasse e dei contributi universitari perché in possesso dei requisiti di eleggibilità per il conseguimento della borsa di studio (assegnatari di borsa di studio o idonei ma non beneficiari per mancanza di risorse) o perché studenti con disabilità, con riconoscimento di handicap ai sensi dell'articolo 3, comma 1, della legge 5 febbraio 1992, n. 104, o con un'invalidità pari o superiore al sessantasei per cento;
  • già in possesso di titolo di studio universitario che non costituisca requisito per l’accesso, si sono immatricolati per il conseguimento di un secondo titolo accademico con abbreviazione della carriera;
  • si sono immatricolati in qualità di studenti decaduti o rinunciatari e hanno chiesto e ottenuto il riconoscimento della carriera accademica pregressa;
  • sono iscritti a tempo parziale.

L’importo del contributo erogato agli studenti in possesso dei predetti requisiti e per i quali risulti presentata un’attestazione ISEE sarà pari alla tassa d’iscrizione e ai contributi di iscrizione versati all’Università degli Studi di Salerno per l’a.a. 2016/17 (al lordo delle ritenute di legge), con esclusione dell’imposta di bollo e della Tassa regionale per il diritto allo studio.

L’elenco provvisorio dei beneficiari sarà pubblicato sul sito web di Ateneo e all’Albo ufficiale di Ateneo entro il mese di maggio 2018. Avverso l’esito provvisorio sarà possibile proporre ricorso entro i quindici giorni successivi alla pubblicazione.

L’elenco definitivo dei beneficiari e l’erogazione del contributo saranno approvati con decreto rettorale e ne sarà data comunicazione agli interessati con pubblicazione all’Albo ufficiale di Ateneo, in questa pagina web e con avviso nell’area riservata della procedura per i servizi online studenti.

L’anno di iscrizione viene individuato tenendo conto dell’anno accademico di effettiva iscrizione a partire dalla prima immatricolazione fatta presso questa Università o presso altro Ateneo e/o presso altro Corso di studio, indipendentemente dall’anno di corso a cui lo studente possa essere iscritto a seguito di passaggio di corso o di trasferimento (Ad esempio: lo studente immatricolato nell’a.a. 2015/16 e poi passato ad altro corso di studio nell’a.a. 2016/17, venendo riammesso al I° anno di corso, ai fini della valutazione del merito sarà considerato iscritto al II° anno). Il superamento di tutti gli esami di profitto e le prove di verifica previsti nel piano di studio stabilito nel Regolamento didattico del corso di studio sarà certificato dal competente Ufficio Didattica, organi collegiali, alta formazione, carriere o Ufficio Carriere di Dipartimento

L’assegnazione del contributo sarà effettuata d’ufficio sulla base dei dati in possesso dell’Ateneo entro e non oltre il 31 luglio 2018.

Pubblicato il 31 Agosto 2017

  • Home