CORPORATE COMMUNICATION E MEDIA

Immatricolazioni CORPORATE COMMUNICATION E MEDIA

StrutturaDIPARTIMENTO DI SCIENZE POLITICHE E DELLA COMUNICAZIONE
Anno Accademico2020/2021
Tipo di CorsoCORSO DI LAUREA MAGISTRALE
NormativaD.M. 270/2004
Anni2
Crediti120
ClasseLM-59
LM-92 - Interclasse

Il biennio magistrale interclasse in Corporate communication and media è predisposto alla formazione, tramite l'acquisizione di competenze e saperi specifici propri dalle classi di laurea LM-59 ed LM-92, di un professionista esperto e abile a gestire, con alte competenze, anche di taglio manageriale e dirigenziale, l'innovazione sul piano delle strategie del marketing e della corporate communication, o della comunicazione istituzionale e pubblica, nonché delle teorie per la società della conoscenza.

Questo alto profilo di professionista, in grado di saper elaborare e disporre i nuovi formati comunicativi che caratterizzano gli scenari delle moderne reti di comunicazione, rende i laureati magistrali in grado di assumere ruoli manageriali e dirigenziali nelle imprese private e nelle istituzioni pubbliche.

Il laureato magistrale possiede una particolare disposizione a saper elaborare ed utilizzare i nuovi formati comunicativi che caratterizzano gli scenari delle moderne reti di comunicazione.

Il Cds fornisce competenze avanzate per la ricerca nei vari campi e settori delle teorie generali della comunicazione e, specificamente, in quelli della comunicazione d'impresa e dei linguaggi multimediali e interattivi, corrispondendo alle esigenze avanzate della attuale società delle reti digitali e alle necessità professionali del mondo del lavoro connotato dall'innovazione.

Manager della comunicazione d'impresa e della comunicazione pubblica / manager della teoria dei linguaggi e della comunicazione

Funzione nel contesto lavorativo

Le conoscenze e abilità sviluppate con il corso di laurea magistrale si identificano con l'erogazione di competenze legate a vari risultati attesi in termini di "sapere" e "saper fare", ossia allo sviluppo di competenze magistrali in grado di rispondere alle esigenze di comunicazione delle moderne organizzazioni - appartenenti a categorie e comparti economici, produttivi, sociali e della pubblica amministrazione - orientate alla creazione e alla gestione di relazioni sociali, politiche, istituzionali e di mercato con gli stakeholder di riferimento.

I laureati magistrali sono capaci di operare efficacemente in qualsiasi tipologia di aziende, di comunicazione e non, pubbliche e private, italiane e straniere, apportando competenze di tipo dirigenziale superiore e ad alto grado di consapevolezza sia ideativa sia gestionale ed operativa in diversi e innovativi ambiti professionali. Essi corrispondono a figure predisposte alla ricerca scientifica, oltre che alla innovazione nei diversi settori delle tecnologie e delle produzioni comunicative.

Tali competenze consentono ai laureati sbocchi professionali nell'area del management della comunicazione d'impresa e della comunicazione pubblica, nonché in quello della teoria dei linguaggi e della comunicazione.

Il ruolo di specialista a vocazione manageriale attiene al ruolo dirigenziale e consente la piena valorizzazione dei laureati, per ciò che concerne le loro abilità metodologiche, progettuali, di planning, organizzative, di coordinamento e di controllo dei risultati.

Il profilo del laureato magistrale è, dunque, quello di un professionista esperto e abile a gestire con competenze manageriali e dirigenziali dell'innovazione sul piano della comunicazione e dei linguaggi adeguati alla società della conoscenza. Ha inoltre, una particolare disposizione a saper elaborare e disporre i nuovi formati comunicativi che caratterizzano gli scenari delle moderne reti di comunicazione, dove l'innesto fra forme tradizionali dei linguaggi alfabetici e forme innovative della comunicazione multimediale su vari supporti e piattaforme tecnologiche si mostra sempre più importante e qualificante. Questo profilo, dunque, si compone di vari elementi e, fra questi, giocano un ruolo essenziali i saperi teorici e le competenze tecniche nella progettazione di percorsi di ricerca e di applicazioni con forte orientamento all'innovazione.

I laureati nella interclasse possiedono competenze adatte allo svolgimento di funzioni manageriali di progettazione, implementazione, gestione e monitoraggio di sistemi di comunicazione integrata - a crescente caratterizzazione digitale multi-stakeholder -, relativi ad organizzazioni imprenditoriali e non profit. A livello professionale, si collocano come responsabili o componenti di team specialistici nell'ambito delle organizzazioni oppure come consulenti.

Ulteriori competenze consistono nell’ideazione e realizzazione di prodotti e servizi audiovisivi e multimediali.

In ambito linguistico, gli ambiti occupazionali sono i settori della costruzione e implementazione e gestione di motori di ricerca, strutture ipertestuali, basi di dati locali e distribuite: settori collegati al trattamento linguistico e al trattamento delle immagini fisse e in movimento nell’editoria tradizionale e multimediale e nelle professioni derivanti dalle applicazioni delle scienze cognitive e delle tecnologie digitali fra cinema, televisione, telefonia, reti.

Competenze associate alla Funzione

Le opportunità di inserimento professionale riguardano: le imprese nazionali e internazionali operanti in tutti i settori economico-produttivi (compreso il comparto dei servizi) e ai vari livelli della filiera (fornitura, produzione, distribuzione), i consorzi di imprese, le agenzie di comunicazione e di relazioni pubbliche, le agenzie di pubblicità, le agenzie stampa, le web agency, le associazioni di categoria, gli enti e le agenzie di promozione del territorio, gli enti della pubblica amministrazione (L. 150/2000) e le organizzazioni non-profit (onlus). Ulteriore sbocco professionale è rappresentato dall'attività di consulenza, svolta come libero professionista (freelance).

Manager e consulente di corporate communication, specialista di corporate reputation management, specialista di stakeholder relationship management, esperto di customer relation, di investor relation e di media relation, responsabile di sistemi di customer relationship management, brand Manager, esperto di employer branding, di ingredient branding e di retail branding, esperto di corporate social responsibility, di cause related marketing e di ethical branding, corporate blogger, manager di sistemi di marketing legati ai new media, web master, esperto di marketing e comunicazione del territorio e di place reputation management, professionista dell'agenzia di comunicazione (account, art director e copywriter), specialista della gestione e del controllo nella pubblica amministrazione, specialista nelle pubbliche relazioni degli enti pubblici, esperto dei servizi di informazione e di orientamento scolastico e professionale, formatore ed esperto nella progettazione formativa e curricolare, ricercatore.

Vari sono, in tal senso, gli sbocchi professionali previsti, in ruoli di livello produttivo e dirigenziale, nell'industria delle comunicazioni, sia tradizionali che operanti con le tecnologie digitali di rete, e fanno specifico riferimento a:

- i nuovi e diversi profili professionali derivanti dalle innovazioni per il web, specialmente per le imprese di comunicazione locali, nazionali e internazionali;

- i settori di implementazione di impresa attivi nell'ampio raggio di applicazioni per la società della conoscenza, dato che i nuovi saperi delle comunicazioni digitali e di rete apportano mutamenti sia nelle progettualità aziendali pubbliche e private sia nelle nuove qualità di cittadinanza e di servizio alla collettività;

- gli orizzonti di ricerca e di sperimentazione di formati innovativi di comunicazione, sia nelle imprese che applicano tecniche e procedure realizzative di tipo tradizionale sia in quelle che si dimostrino maggiormente sensibili a realizzare prototipi concepiti appositamente per le comunicazioni audiovisive, multimediali, interattive e di rete.

Sbocchi Professionali

Industria

Comparto dei servizi

Istituzioni pubbliche

No-profit

Specialisti della gestione e del controllo nelle imprese private2.5.1.2.0
Specialisti nella commercializzazione nel settore delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione2.5.1.5.3
Specialisti delle relazioni pubbliche, dell'immagine e professioni assimilate2.5.1.6.0
Redattori di testi per la pubblicità2.5.4.1.3
Maria Giovanna CONFETTO
Maria DE MARTINO
Filippo FIMIANI
Alessandro LAUDANNA
Stefania LEONE
Alfonso SIANO
Salvatore VIGLIAR
Salvatore VIGLIAR
Maria DE MARTINO
Giustino DE BUERIIS
Maria Giovanna CONFETTO
Mario MONTELEONE
Alfonso SIANO
Francesco Postiglione
Francesco Notari
Cleopatra Terracciano
Federico Nappi
Chiara Grimaldi
Fonte AVA-SUA
  • Didattica