INGEGNERIA EDILE-ARCHITETTURA

Immatricolazioni INGEGNERIA EDILE-ARCHITETTURA

StrutturaDIPARTIMENTO DI INGEGNERIA CIVILE
Anno Accademico2020/2021
Tipo di CorsoCORSO DI LAUREA MAGISTRALE A CICLO UNICO DI 5 ANNI
NormativaD.M. 270/2004
Anni5
Crediti300
ClasseLM-4 C.U. - Classe delle lauree magistrali in Architettura e ingegneria edile-architettura (quinquennale)

Il Corso di Laurea Magistrale a ciclo unico in Ingegneria Edile-Architettura (classe LM4), ha una durata di 5 anni e prevede l'acquisizione di 300 CFU. Il corso di Laurea, offerto dal Dipartimento di Ingegneria Civile dell'Università di Salerno, è ad accesso programmato a livello nazionale. L'ammissione è quindi subordinata al superamento di una prova concorsuale predisposta dal Ministero.

Il Corso di studi non prevede percorsi diversificati e si articola in un unico curriculum concepito per contemperare sia l'approfondimento delle materie di base e dei principi teorici che lo sviluppo di competenze pratiche. Fra le attività formative, accanto alle lezioni teoriche, sono pertanto previste attività applicative e laboratoriali per non meno di quaranta crediti complessivi. Il Corso di studi si completa con un tirocinio formativo, svolto con il coinvolgimento di studi professionali, enti ed aziende a rilevanza nazionale ed internazionale, con i quali il Dipartimento di Ingegneria Civile ha rapporti consolidati di collaborazione e ricerca e che possono costituire preziosi contatti per l'ingegnere edile-architetto formatosi in questo Ateneo. Il Corsi di studio prevede inoltre percorsi di mobilita internazionale finalizzati al rilascio di un doppio titolo.

Per lo svolgimento delle attività applicative, sperimentali e di tirocinio il Dipartimento di Ingegneria Civile mette a disposizione degli studenti del Corso di studi un laboratorio di calcolo dotato di tutti i principali software inerenti alle applicazioni tipiche dell'ingegneria edile-architettura, una biblioteca scientifica e 7 laboratori di ricerca tematici dotati di attrezzature all'avanguardia.

Il Corso di studi mira ad una integrazione delle conoscenze storico-critiche e tecnico-ingegneristiche, al fine di formare professionisti in possesso di competenze e strumenti operativi per sviluppare progettazione e funzioni di verifica e d'indirizzo dell'esecuzione nell'ambito del controllo della qualità architettonica, urbanistica, strutturale e tecnologica, sia nel settore delle nuove costruzioni che nel settore del recupero edilizio e della conservazione del patrimonio storico-artistico. La figura professionale che si intende formare è inoltre dotata di un apparato culturale tale da associare alla specifica capacità progettuale, la padronanza degli strumenti relativi alla fattibilità dell'opera ideata, valutando ed indirizzando con competenza la sua corretta esecuzione sotto il profilo architettonico, distributivo, funzionale, strutturale, gestionale ed economico. Una figura professionale, dunque, che predisponendo progetti di opere, dirigendone la realizzazione e coordinando, ove necessario, altri specialisti possa inserirsi a pieno titolo nel mercato governato dalle direttive europee per le opere di edilizia e di architettura.

L'ingegnere edile-architetto si presenta nel panorama professionale come un tecnico che, per la sua versatilità, riesce a inserirsi in molteplici attività lavorative; non a caso, le fonti ISTAT lo collocano tra le figure con più alto placement. I laureati magistrali in Ingegneria Edile-Architettura potranno svolgere, oltre alla libera professione, funzioni di elevata responsabilità, tra gli altri, in Istituzioni ed Enti pubblici e privati operanti nei campi dell'architettura, dell'ingegneria edile, dell'urbanistica e del restauro. I laureati in Ingegneria Edile-Architettura potranno altresì proseguire il proprio percorso formativo in corsi di Dottorato di Ricerca attinenti alle discipline proprie del Corso di Studio.

Le attività didattiche del corso di laurea si svolgono presso il Campus Universitario di Fisciano, uno dei più grandi, moderni ed avanzati in Italia che offre l'opportunità di studiare in un ambiente organizzato e piacevole, immerso in un'area verde di grande estensione e pregio ambientale, dotato di ampi parcheggi gratuiti, di moderne residenze universitarie, dell'Asilo nido Aziendale di diverse strutture sportive (tra cui piscina semi olimpionica, campi di tennis e di calcetto, palestre polifunzionali, ecc.), oltre a servizi quali ufficio postale, banca, posto di polizia e presidio sanitario.

Il Campus dispone inoltre di una mensa centrale con 1.300 posti e diversi punti di ristoro ubicati nei vari plessi; dispone inoltre di aule didattiche accessibili e capienti, tutte dotate di avanzate attrezzature multimediali, laboratori didattici e scientifici, diverse aule informatiche e sale studio, una rete wi-fi a disposizione degli studenti, due biblioteche centrali, una Umanistica e una Scientifica per un totale di 850.000 unità bibliografiche, nonché l'accesso alle biblioteche on-line.

Tutte le informazioni sul corso di laurea sono disponibili al link sotto riportato.

Ingegnere edile-architetto

Funzione nel contesto lavorativo

Il Corso di Studi intende formare una figura professionale in possesso di competenze e strumenti operativi per sviluppare progettazione e funzioni di verifica e d’indirizzo dell’esecuzione nell’ambito del controllo della qualità urbanistica, architettonica, strutturale e tecnologica, sia nel settore delle nuove costruzioni che nel settore del recupero edilizio e della conservazione del patrimonio storico-artistico.

Il laureato in Ingegneria Edile-Architettura può dunque svolgere funzioni di elevata responsabilità che fanno riferimento ai seguenti ambiti operativi professionali:

- attività nelle quali i laureati magistrali della classe sono in grado di progettare, attraverso gli strumenti propri dell'architettura e dell'ingegneria edile-architettura, dell'urbanistica e del restauro architettonico, con piena conoscenza degli aspetti estetici, distributivi, funzionali, strutturali, tecnico-costruttivi, gestionali, economici e ambientali e con attenzione critica ai mutamenti culturali e ai bisogni espressi dalla società contemporanea;

- attività nelle quali sia necessaria la padronanza degli strumenti relativi alla fattibilità costruttiva ed economica dell'opera ideata, anche con riferimento alle opere di trasformazione e modificazione dell'ambiente fisico e del paesaggio;

- attività nelle quali i laureati magistrali della classe predispongono progetti di opere e ne dirigono la realizzazione nei campi dell'architettura e dell'ingegneria edile-architettura, dell'urbanistica, del restauro architettonico, ed in generale dell'ambiente urbano e paesaggistico coordinando a tali fini, ove necessario, altri tecnici e operatori vari.

In sintesi, formano oggetto dell'attività professionale dei laureati in Ingegneria Edile-Architettura le funzioni di seguito menzionate, che implicano l'uso di metodologie avanzate, innovative o sperimentali nella progettazione, direzione lavori, stima e collaudo di strutture, sistemi e processi complessi o innovativi:

- progettazione ed esecuzione di complessi edilizi, operata con specifiche capacità in relazione alla qualità dell'opera ed alla sua fattibilità, nonché all'innovazione tecnologica ed alle problematiche procedurali;

- progettazione ed esecuzione di interventi di recupero e restauro del patrimonio edilizio storico e monumentale in rapporto alla tutela dei valori storico-culturali, al risanamento e alla valorizzazione degli organismi edilizi, al ripristino degli elementi costruttivi e dei materiali;

- progettazione di interventi di pianificazione urbanistica coerenti e correlati con le dinamiche di sviluppo e di trasformazione della struttura urbana;

- progettazione ed esecuzione di organismi edilizi con specifico riferimento al processo costruttivo, sia tradizionale sia industrializzato, ed all'organizzazione e controllo delle fasi esecutive, con la progettazione ed il controllo dei piani di sicurezza.

Competenze associate alla Funzione

In relazione alle funzioni che il laureato in Ingegneria Edile-Architettura potrà sviluppare nei diversi contesti lavorativi, le competenze specifiche che verranno acquisite nel Corso di Studi si possono sintetizzare come segue:

- competenze in materia di progettazione ed esecuzione di complessi edilizi, operata con specifiche capacità in relazione alla qualità dell'opera ed alla sua fattibilità, all'innovazione tecnologica ed alle problematiche procedurali;

- competenze in materia di progettazione ed esecuzione di interventi di recupero e restauro del patrimonio edilizio storico e monumentale in rapporto alla tutela dei valori storico-culturali, al risanamento e alla valorizzazione degli organismi edilizi, al ripristino degli elementi costruttivi e dei materiali;

- competenze in materia di progettazione di interventi di pianificazione urbanistica coerenti e correlati con le dinamiche di sviluppo e di trasformazione della struttura urbana;

- competenze in materia di progettazione ed esecuzione di organismi edilizi con specifico riferimento al processo costruttivo, sia tradizionale sia industrializzato, ed all'organizzazione e controllo delle fasi esecutive, con la progettazione ed il controllo dei piani di sicurezza.

Specifica attenzione viene inoltre rivolta a tutte quelle discipline che consentono di verificare in fase ex ante, rispetto alla realizzazione dei manufatti ed al loro inquadramento ambientale e territoriale, la loro prefattibilità tecnica ed economica, in coerenza con la scarsità di risorse disponibili per gli investimenti pubblici e alla incrementata selettività nella erogazione di fondi privati.

La preparazione acquisita consente, tra l’altro, al laureato in Ingegneria Edile-Architettura di accedere con profitto al terzo livello di formazione in una Scuola di dottorato.

Sbocchi Professionali

I laureati in Ingegneria Edile-Architettura, previo il superamento di uno specifico esame di Stato volto all'abilitazione professionale, possono iscriversi ai seguenti principali Albi:

- albo professionale dell'Ordine degli Ingegneri sezione A, settore civile e ambientale;

- albo professionale dell'Ordine degli Architetti sezione A, settori: architettura, pianificazione territoriale, paesaggistica, conservazione dei beni architettonici e ambientali.

La preparazione fornita consente all’Ingegnere Edile-Architetto di operare ai più alti livelli nella libera professione, individuale o associata, nel mondo industriale e nelle imprese, nella pubblica amministrazione, anche a livello internazionale.

Gli ambienti di lavoro nei quali le suddette funzioni possono svilupparsi sono:

- Istituzioni ed Enti pubblici e privati;

- studi professionali e società di progettazione, operanti nei campi dell'architettura, dell'urbanistica e delle costruzioni;

- imprese di costruzioni;

- stabilimenti di produzione di componenti edilizi.

Ingegneri edili e ambientali2.2.1.6.1
Architetti2.2.2.1.1
Pianificatori, paesaggisti e specialisti del recupero e della conservazione del territorio2.2.2.1.2
Ricercatori e tecnici laureati nelle scienze ingegneristiche civili e dell’architettura2.6.2.3.1
Salvatore BARBA
Alessandra COMO
Francesca Romana D'AMBROSIO
Emanuela DE FEO
Gianluigi DE MARE
Isidoro FASOLINO
Settimio FERLISI
Roberto GERUNDO
Massimo LESERRI
Barbara MESSINA
Elide NASTRI
Antonio NESTICO'
Vincenzo PILUSO
Federica RIBERA
Enrico SICIGNANO
Simona TALENTI
Roberto VANACORE
Antonio VITOLO
Roberto GERUNDO
Salvatore BARBA
Alessandra COMO
Pierfrancesco FIORE
Emanuela DE FEO
Giacomo DI RUOCCO
Roberto VANACORE
Simona TALENTI
Federica RIBERA
Gennaro Alfano
Carmela Caliano
Liliana Cecere
Emanuele Grimaldi
Angelo Melisse
Laura Pagano
Pasquale Pomidoro
Michele Schiavone
Carmen Scirocco
Fonte AVA-SUA
  • Didattica