Proyectos Financiados

Investigación Proyectos Financiados

METODOLOGIE E MODELLI PER L'INTERAZIONE CON I LINKED DATA NEL SEMANTIC WEB

L’obiettivo della ricerca è di studiare e definire metodologie e modelli per l’interazione (HCI) con il Semantic Web e, in particolare, con i Linked Data. In particolare, ci si focalizzerà soprattutto su tre aspetti: la visualizzazione, l’information retrieval e l'interazione. Per quanto riguarda la visualizzazione, ci si focalizzerà soprattutto sugli approcci narrative-based (Riedl & Bulitko, 2013) e game-based (Gustafsson Friberger & Togelius, 2012) alla visualizzazione dei Linked Data che saranno, quindi, presentati all’utente sotto la forma, ad esempio, di visual novel o di giochi al fine di sostenere i processi cognitivi dell’utente considerando anche la dimensione emotiva e migliorare il livello di engagement attraverso gli schemi narrativi di una storia o ludici di un gioco. Si farà particolare attenzione anche all’applicazione di strategie didattiche per la presentazione delle informazioni e della conoscenza estratta dai Linked Data e allo studio di tecnologie e smart device di ultima generazione capaci di supportare nuove forme di context-awareness e augmented reality (Miyake & Ito, 2012) con particolare riferimento alla vision delle Smart Cities e in particolare Smart Education e Cultural Heritage. Parte rilevante del lavoro consisterà nell’analizzare e applicare algoritmi in grado di manipolare e/o rappresentare uno “spazio informativo” di grandi dimensioni, quale quello costituito dai Linked Data, per permetterne l’efficiente ed efficace visualizzazione. Rizhomer Experience (Jung, You & Park, 2013) è solo uno degli approcci, ad oggi, utilizzati.Per quanto riguarda l’information retrieval e l’interazione in generale, invece, ci si focalizzerà maggiormente sugli approcci dialogue-based (Bel-Enguix, Dediu & Jimenez-Lopez, 2008) all’interazione e alla ricerca nel Semantic Web (e Linked Data) sfruttando le caratteristiche dell’approccio conversazionale per sostenere il modello dell’interactive alignment. In questa fase si studierà e analizzerà la possibilità offerta dai nuovi e innovativi device di implementare nuove forme dialogiche tra utente e sistema (Semantic Web e Linked Data). Si farà riferimento alle caratteristiche di context-sensitivity e interattività di device quali Google Glasses, Kinect, Leap Motion e Interactive Wall Projectors che offrono l’opportunità di interagire con il Semantic Web, anche in maniera collaborativa (Rusňák, Ručka & Holub, 2013), mediante l'uso di interfacce gesture (anche contactless) atte a sostenere i processi cognitivi potenziandoli con attività motorie (Wulf & Prinz, 2001) e a sfruttare le visualizzazioni 3D per il browsing e l’interazione con i Linked Data. Per quanto riguarda i temi di ricerca, ci si focalizzerà anche sullo studio e l’analisi di algoritmi di reinforcement learning per elicitare le preferenze “situate” dell’utente e adattare le sessioni di dialogo e su algoritmi e tecniche di knowledge extraction/discovery (Walter, Unger, Cimiano & Bär, 2012) per elicitare conoscenza a partire dall’interazione dell’utente (analizzando sia le richieste testuali che le scelte, le preferenze e le altre azioni dell’utente). Attenzione sarà, altresì, dedicata alla formalizzazione del contesto e delle preferenze “situate”.Dal punto di vista metodologico, la ricerca sarà condotta mediante quattro fasi: i) studio e definizione di modelli per la visualizzazione e l’interazione con Linked Data nel Semantic Web, ii) definizione di istanze dei modelli e sviluppo prototipi in domini specifici quali Cultural Heritage, e-Learning, e-Commerce, Genomica, etc., iii) sperimentazione e valutazione dei prototipi che implementano i modelli, iv) analisi dei risultati della valutazione e formalizzazione di lesson learned.

EstructuraDipartimento di Ingegneria dell'Informazione ed Elettrica e Matematica applicata/DIEM
Tipo de FinanciaciónFondi dell'ateneo
FinanziatoriUniversità  degli Studi di SALERNO
Importe financiado13.444,22 euro
Periodo11 Diciembre 2013 - 11 Diciembre 2015
Grupo de InvestigaciónGAETA Matteo (Coordinador del Proyecto)
CAPUANO Nicola (Investigador)
GAETA Angelo (Investigador)
MANGIONE Giuseppina Rita (Investigador)
MIRANDA Sergio (Investigador)
ORCIUOLI Francesco (Investigador)
PISCOPO ROSSELLA (Investigador)
RARITA' LUIGI (Investigador)
RITROVATO Pierluigi (Investigador)
SANSONETTI GIUSEPPE (Investigador)
TOMASIELLO Stefania (Investigador)