Highly Cited Researchers (HCRs) 2020

Il prof. Pierluigi Siano si riconferma nella lista dei Ricercatori più influenti al mondo

Il prof. Pierluigi Siano si riconferma nella lista dei Ricercatori più influenti al mondo

Pubblicata la lista Highly Cited Researchers (HCRs) 2020 dedicata ai Ricercatori più influenti al mondo, che comprende i ricercatori che negli ultimi undici anni (dal 2009-al 2019) hanno pubblicato articoli con un eccezionale numero di citazioni.

Nell'edizione di quest'anno, l'Università di Salerno, unico Ateneo campano presente in lista, vede, per il secondo anno consecutivo, la presenza in classifica del prof. Pierluigi Siano, docente di Sistemi Elettrici per l’Energia presso il Dipartimento di Management & Innovation Systems (DISA-MIS) dell’Università di Salerno.

La lista degli Highly Cited Researchers di Web of Science Group è un elenco annuale che riconosce ricercatori influenti in diverse aree scientifiche di tutto il mondo. Quest’anno l’Italia vede la presenza nella lista di 85 ricercatori di cui 3 nel settore dell’ingegneria. L'elenco si concentra sui risultati della ricerca contemporanea: sono stati esaminati solo articoli altamente citati su riviste scientifiche indicizzati nella Web of Science Core Collection durante il periodo di 11 anni 2009-2019. In seguito al riconoscimento già attestato nel 2019 al prof. Siano, l'Ateneo guadagna posizioni anche nella classifica Academic Ranking of World Universities (ARWU) di Shanghai, posizionandosi nel range 601-700 e guadagnando 100 posizioni rispetto allo scorso anno.

Il prof. Siano ha dichiarato: “Entrare nella lista degli Highly Cited Researchers per il secondo anno consecutivo, contribuendo a incrementare il prestigio dell’Università di Salerno nelle classifiche internazionali, è un grande onore per me. Chi la stila valuta quei lavori pubblicati su riviste internazionali prestigiose che entrano nel primo 1% per citazioni nel proprio settore e che poi diventano un riferimento per la comunità scientifica internazionale. Abbiamo sviluppato un certo numero di tematiche originali nel settore delle smart grids che hanno saputo attrarre l’attrazione di numerosi ricercatori nel mondo, molti dei quali hanno chiesto di collaborare o di venire a formarsi come visiting researchers presso lo Smart Grids and Smart Cities Laboratory del DISA-MIS. I risultati ottenuti sono stati possibili grazie allo studio e alla ricerca nel settore delle smart grids e delle smart cities e al lavoro di squadra svolto negli anni in collaborazione con tanti colleghi e giovani ricercatori dell'Ateneo che ringrazio".

La classifica Highly Cited Researchers (HCRs) 2020 è consultabile a QUESTO LINK.

Pubblicato il 18 Novembre 2020

HCR2020_ recognition ribbon
  • Home