Attività didattiche e curriculari

Campania “zona gialla”

Campania “zona gialla”

In accordo con il Comitato Regionale di Coordinamento delle Università campane riunitosi lo scorso 19 aprile, si comunica che - anche a seguito dell’Ordinanza del Ministero della salute del 23 aprile 2021 che colloca la Regione Campania nella zona di rischio gialla a decorrere dal 26 aprile - le attività didattiche (lezioni) del secondo semestre a.a. 2020/2021 per i primi anni di corso (L, LM, LM c.u.) e non ancora concluse, potranno ripartire in presenza. Sarà comunque garantita la possibilità di fruizione anche da remoto, secondo i Piani di organizzazione delle attività didattiche già adottati da ciascuna struttura didattica. Possono svolgersi in presenza anche le lezioni/seminari dei corsi di dottorato di ricerca, garantendo la possibilità di fruizione delle attività anche a distanza.

Le attività pratiche, di laboratorio e di tirocinio, incluse quelle svolte in campo anche all’esterno delle sedi dell’Ateneo, si potranno svolgere in presenza. Potranno svolgersi in presenza anche le attività laboratoriali e di tirocinio finalizzate alla produzione delle tesi di laurea e/o di dottorato.

Continuano a svolgersi in presenza le attività formative dei medici in formazione specialistica e le attività di tirocinio dei cosi di studio dell’Area medica, sanitaria, odontoiatrica e farmaceutica. Possono svolgersi in presenza le prove pratiche degli esami finali abilitanti dei corsi di laurea delle professioni sanitarie.

I tirocini di studenti e laureati esterni all’Ateneo potranno svolgersi in presenza a condizione che gli enti ospitanti il tirocinante o il laureato abbiano adottato idonei protocolli di prevenzione e protezione.

Possono svolgersi in presenza le sedute di laurea dei corsi di laurea magistrale garantendo, comunque, la modalità a distanza per gli studenti impossibilitati a sostenerle in presenza.

Tutte le attività in presenza dovranno svolgersi nel rigoroso rispetto delle misure di sicurezza adottate dall’Ateneo e contenute nel Protocollo di Sicurezza in materia di prevenzione e contrasto al COVID-19.


MODALITÀ DI ACCESSO AI CAMPUS UNISA

A partire da lunedì 26 aprile 2021 saranno attivi i seguenti Varchi di accesso ai campus UNISA.

COME ACCEDERE AL CAMPUS DI FISCIANO

  • Varco Nord (VN): ingresso carrabile e pedonale;
  • Varco Sud (VS): ingresso carrabile;
  • Varco Multipiano (VP2): ingresso pedonale;
  • Varco Terminal Bus (VP3): ingresso pedonale.

Tutti i varchi sono abilitati all’ingresso dell’utenza, previa esibizione del QR code di prenotazione. Presso i varchi NORD e SUD, al punto di accesso e di rilevazione della temperatura, resta inalterato il dispositivo per lettura del tesserino PTA.

La mappa del Campus di Fisciano con la localizzazione di tutti i varchi di accesso è disponibile in fondo a questa pagina.


COME ACCEDERE AL CAMPUS DI BARONISSI

  • Tutti gli accessi dovranno avvenire attraverso l'unico varco attivo.


L’accesso e la permanenza nei Campus dovranno rispettare rigorosamente quanto stabilito nel Protocollo di Sicurezza dell'Ateneo in materia di prevenzione e contrasto al Covid-19.

Pubblicato il 23 Aprile 2021

  • Home