Eventi | Seminari e Convegni

Termine per l’iscrizione > 31 gennaio 2024

Il Workshop "Scienza Conoscenza e Sostenibilità" mira a promuovere una riflessione multi-prospettica e condivisa sul contributo della Scienza alla co-creazione di Conoscenza per la Sostenibilità, rivolgendosi principalmente al mondo accademico e universitario di docenti, ricercatori e studenti, di diversa area disciplinare, impegnati nella produzione di conoscenza per la sostenibilità. In una visione generale di collaborazione sinergica tra scienza, politica, industria (e società), ci si aspetta che la scienza svolga un ruolo guida favorendo la co-creazione di conoscenze inter e transdisciplinari per la sostenibilità necessarie per inquadrare e governare interazioni armoniche tra sistemi socio-ecologici e sistemi socio-tecnici.

Più nello specifico, obiettivo del workshop è discutere i problemi pratici da affrontare quando discipline, prospettive e interessi diversi devono convergere verso scelte condivise favorendo il riconoscimento del bene comune.


Presentazione dell’iniziativa

Il Workshop è organizzato dall'Università degli Studi di Salerno – Gruppo di Lavoro “Educazione alla Sostenibilità” che partecipa al Gruppo di Lavoro “Educazione” della RUS - Rete delle Università per lo Sviluppo Sostenibile – attraverso il Dipartimento di FarmaciaUNISA, in collaborazione con la IASS – Italian Association for Sustainability Science. L’iniziativa ha ottenuto il patrocinio scientifico della RUS – Rete delle Università per lo Sviluppo Sostenibile.

I lavori del Workshop si articolano in due fasi.


Parte prima - 9.30-13.00

Le visioni

Saluti, Relazioni principali e Tavola Rotonda

Porgono i saluti istituzionali i proff. Vincenzo Loia, Magnifico Rettore dell’Università degli Studi di Salerno, Pietro Campiglia, Direttore del Dipartimento di Farmacia, Cesare Pianese, Delegato del Rettore alle Politiche di Sostenibilità, e Rita Patrizia Aquino, C.d.A. UNISA e Fondazione Polo Terra.

Introduce i lavori la prof.ssa Marialuisa Saviano, Coordinatrice GdL UNISA Educazione alla Sostenibilità, Referente RUS per UNISA e GdL RUS Educazione e Delegata alla Sostenibilità del DIFARMA.

Le relazioni principali sono affidate alla prof.ssa Patrizia Lombardi, Presidente della Rete delle Università per lo Sviluppo Sostenibile (RUS) e Vice-rettrice del Politecnico di Torino e al prof. Enrico Giovannini, Membro del Comitato di Coordinamento della RUS e Coordinatore del GdL RUS Educazione, già Ministro delle infrastrutture e della mobilità sostenibili e Ministro del lavoro e delle politiche sociali. L’intento della prima parte dei lavori è di tracciare un quadro interpretativo della tematica oggetto del workshop che sia ampio e favorisca il confronto multi-prospettico, evidenziando le principali problematiche che ostacolano la produzione e la fruizione di conoscenza inter e transdisciplinare utile ad affrontare la complessità pratica della sostenibilità. Le linee interpretative tracciate tengono conto delle tre missioni dell’Università (Didattica, Ricerca e Terza Missione), declinate nella prospettiva dell’azione per la sostenibilità, evidenziandone le fertili interrelazioni.

Dopo gli interventi dei relatori invitati, si apre la Tavola Rotonda, coordinata dalla prof.ssa Marialuisa Saviano, in qualità di Delegata alla Sostenibilità DIFARMA UNISA e Socia Fondatrice Presidente Italian Association for Sustainability Science (IASS) e dal prof. Fabio Orecchini, Delegato alla Sostenibilità Università Guglielmo Marconi e Primo Presidente Italian Association for Sustainability Science (IASS).

Partecipano ai lavori membri delle Istituzioni e Organizzazioni partner.

La Tavola Rotonda è finalizzata a promuovere un dibattito organizzato sulla tematica oggetto del workshop, che muova dalle criticità evidenziate dai relatori principali, facendo emergere possibili direttrici di azione. Declinato nelle tre missioni, il dibattito affronterà le problematiche connesse alla produzione di conoscenza utile alla realizzazione della sostenibilità in un contesto accademico e universitario di organizzazione disciplinare del sapere; alla formazione di persone dotate di capacità e competenze concretamente utili alla realizzazione della sostenibilità; alla realizzazione di una collaborazione concretamente sinergica tra i principali attori responsabili degli esiti della auspicata transizione verso la sostenibilità. Non sarà trascurato l’aspetto di una necessaria visione valoriale della sostenibilità che appare imprescindibile nella formazione di una cultura della sostenibilità e nella relativa concretizzazione in azioni di cambiamento trasformativo.

I lavori della mattinata si chiudono con una breve introduzione delle Organizzazioni partner che si presenteranno e testimonieranno le loro esperienze di interazione con il mondo accademico e universitario durante i lavori del pomeriggio.

Parte seconda | ore 14.30-17.30

Esperienze, chiavi interpretative e scenari

Confronto interattivo su esempi di buone pratiche e problemi reali di co-creazione di conoscenza per la sostenibilità.

I lavori della parte pomeridiana sono coordinati dai proff. Giovanni De Feo, RUS UNISA, GdL Risorse e Rifiuti e GdL Cambiamenti climatici e Mario Testa, RUS UNISA, GdL Università per l’Industria. Partecipano i referenti del Consorzio Nazionale Imballaggi - CONAI e i delegati delle Aziende partner, gli Editor delle Riviste partner, membri della RUS, membri del GdL Educazione RUS e UNISA, membri dei GdL RUS UNISA, docenti, ricercatori, dottorandi studenti e altri interessati. L’intento dei lavori pomeridiani è di sperimentare una formula di promozione della collaborazione tra le diverse discipline del sapere poste di fronte a esempi di problemi reali che affrontano organizzazioni orientate a realizzare la sostenibilità. La formula proposta prevede che, con la collaborazione dei delegati di alcune organizzazioni partner, si traccino alcuni esempi concreti di problemi connessi alla acquisizione e alla fruizione di conoscenza necessaria all’implementazione della sostenibilità, testimoniando al contempo esperienze di interazione e collaborazione con il mondo accademico e universitario. Le problematiche evidenziate saranno, innanzitutto, inquadrate nella prospettiva delle tre missioni dell’Università. Successivamente, i partecipanti (docenti, ricercatori, studenti e altri interessati) saranno invitati a proporre riflessioni utili a delineare i possibili scenari. La composizione auspicabilmente differenziata dei partecipanti dovrebbe favorire l’emersione di punti di vista e chiavi interpretative diversi consentendo di confrontarli e di analizzare le condizioni per un’azione sinergica e convergente sul problema osservato. Gli editor delle riviste presenti, che, in questa edizione del workshop, rappresentano principalmente l’ambito delle scienze sociali, presenteranno i Call for Paper e le opportunità di pubblicazione connesse al workshop, illustrando come le riviste rappresentate sono orientate rispetto alla inter e transdisciplinarità e si posizionano rispetto alle problematiche discusse nel corso dell’incontro. La formula che si propone rappresenta un esperimento rispetto ad ambiti specifici di riflessione. L’auspicio è che possa contribuire a far emergere quanto il problema della frammentazione disciplinare e della ancora ampia distanza tra mondo della teoria e mondo della pratica possano ostacolare l’utilizzo efficace dell’ampia varietà di conoscenza disciplinare utile alla sostenibilità.

17.30 Chiusura dei lavori


Coordinamento scientifico e organizzativo

prof.ssa Marialuisa Saviano (DIFARMA e RUS UNISA) - msaviano@unisa.it

Comitato scientifico

prof.ssa Rita Patrizia Aquino (DIFARMA), prof. Pietro Campiglia (DIFARMA), prof.ssa Francesca Romana D’Ambrosio (RUS, UNISA), prof. Giovanni De Feo (RUS, UNISA), dott.ssa Francesca Farioli (IASS), dott.ssa Michela Mayer (IASS), prof. Fabio Orecchini (IASS), prof. Cesare Pianese (UNISA), prof.ssa Marialuisa Saviano (DIFARMA e RUS, UNISA)

Comitato organizzativo

dott.ssa Adriana Apuzzo (UNISA), prof.ssa Clara Bassano (RUS UNISA), prof. Francesco Caputo (ASVSA, UNINA), prof.ssa Francesca Conte (RUS UNISA), prof. Mario Testa (RUS, UNISA), dott. Daniele Verderese (UNISA e IASS)

Segreteria Organizzativa DIFARMA

dott.ssa Anna Maria Della Valle: adellavalle@unisa.it

dott. Simone Mari: smari@unisa.it


Modalità di partecipazione

La partecipazione al workshop è gratuita. L’iscrizione è obbligatoria.

Si raccomanda la partecipazione in presenza. È comunque prevista la possibilità di partecipare on line.

Per iscriversi e indicare la modalità di partecipazione, compilare il modulo disponibile a QUESTO LINK.

Il termine ultimo di iscrizione è fissato al 31 gennaio 2024.


Riviste e Editori partner

Culture of Sustainability - Culture della Sostenibilità http://culturedellasostenibilita.it/;

Il Capitale Culturale - Studies on the Value of Cultural Heritage (Università di Macerata) https://riviste.unimc.it/index.php/cap-cult/index

Journal of Knowledge Management https://www.emerald.com/insight/publication/issn/1367-3270

Journal of Intellectual Capital https://www.emeraldgrouppublishing.com/journal/jic

Rivista ​d​i Studi Manageriali (Sapienza)​ https://web.uniroma1.it/dip_management/rivista-di-studi-manageriali-risma/rivista-di-studi-manageriali-risma

Systems Management Book Series – Giappichelli Routledge https://www.giappichelli.it/bookshelf/serie/view/code/ESMSMI (Sezione italiana) https://www.routledge.com/Routledge-Giappichelli-Systems-Management/book-series (Sezione inglese)

Si segnala che le opportunità di sottomissione di lavori alle riviste sopra elencate sono prioritariamente riservate ai partecipanti regolarmente iscritti e presenti (anche on line) al workshop.



Contribuiscono all'evento

La Rete delle Università per lo Sviluppo Sostenibile (RUS) per il patrocinio scientifico dell’iniziativa.

Gli Editor e Guest Editor delle riviste/collane per l’adesione all’iniziativa.

Le Aziende CONAI, Rienergy eps, Jcoplastic S.p.A., GB Agricola e Virvelle per il contributo di partnership dell’iniziativa.


  • DI SEGUITO IL PROGRAMMA DEI LAVORI E LE INDICAZIONI LOGISTICHE
Programma
  • Home