Eventi | Seminari e Convegni

Itinerari giurisprudenziali a 70 anni dalla firma della Convenzione europea

Nell'ambito delle attività promosse dalla Cattedra J. Monnet "Judicial Protection of Fundamental Rights in the European Area of Freedom, Security & Justice" (Chair Holder prof.ssa Angela Di Stasi) e dall’Osservatorio sullo Spazio europeo di libertà, sicurezza e giustizia prosegue sulla piattaforma Microsoft Teams il ciclo di seminari dal titolo “CEDU e ordinamento italiano. Itinerari giurisprudenziali a 70 anni dalla firma della Convenzione europea”.

Muovendo dalle riflessioni già avviate nell’ambito del Volume curato dalla prof.ssa Di Stasi dal titolo “CEDU e ordinamento italiano. La giurisprudenza della Corte europea dei diritti dell’uomo e l’impatto nell’ordinamento interno (2016-2020)” (edito da Wolters Kluwer, CEDAM, 2020), l’obiettivo dei lavori è quello di sviluppare un osservatorio privilegiato (offerto alla attenzione di operatori del diritto, specializzandi delle professioni legali, dottori e dottorandi di ricerca) sulla Convenzione europea dei diritti dell’uomo e delle libertà fondamentali e sull’attività della Corte di Strasburgo nell’ultimo quinquennio, con una particolare attenzione riservata alle pronunce riguardanti il nostro Paese.

L’affollatissimo appuntamento dello scorso 12 novembre ha visto gli illustri relatori (accademici e magistrati) analizzare le garanzie convenzionali ex art. 6 CEDU in materia di equo processo alla luce delle recentissime pronunce della Corte EDU e del loro impatto sul diritto sostanziale e processuale interno.

Il prossimo seminario dal titolo “Libertà e limiti al loro esercizio” avrà luogo il 24 novembre, alle ore 15.00, sulla piattaforma Microsoft Teams.

Presiederà i lavori la prof.ssa Marina Castellaneta, Ordinario di Diritto Internazionale presso l’Università di Bari.

Interverranno: il prof. Rosario Sapienza, Ordinario di Diritto Internazionale presso l’Università di Catania su “Libertà di espressione e limiti convenzionali: il difficile bilanciamento”; la prof.ssa Nicoletta Parisi, Ordinario f.r. di Diritto Internazionale presso l’Università di Catania, eil prof. Dino Rinoldi, Ordinario di Diritto dell’Unione europea, Università Cattolica S.C. (sede di Piacenza) su “Misure di prevenzione personale e libertà di movimento”; la dott. Antonella Giannelli, Sostituto procuratore Generale presso la Corte di Appello di Salerno su “La confisca urbanistica nel dialogo fra le Corte dopo la sentenza GIEM e altri contro Italia”; il dott. Antonio Scarpa, Consigliere della Corte di Cassazione, su “Diritto di proprietà, espropriazione, occupazione sine titulo”; il prof. Michele Nino, Associato di Diritto Internazionale, UNISA, su “La problematica della compatibilità delle extraordinary renditions e del segreto di Stato italiano con la CEDU” e la dott. Alessia Mari, Segretario Comunale, su “Danno da attività provvedimentale illegittima e rispetto dei propri beni”.

Seguirà dibattito.

  • Home