Futuro Remoto 2021 | Anche UNISA protagonista del Festival della Scienza

Dal 23 novembre al 3 dicembre un programma di incontri, talk, mostre, laboratori ed esperimenti

Dal 23 novembre al 3 dicembre un programma di incontri, talk, mostre, laboratori ed esperimenti

Dal 23 novembre al 3 dicembre 2021 torna FUTURO REMOTO, il Festival della Scienza promosso dalle sette Università della Regione Campania, dalla Fondazione Idis – Città della Scienza, dal M.I.U.R. – Ufficio Scolastico Regionale per la Campania Direzione Generale, in partenariato con le principali istituzioni regionali e cittadine, i centri di ricerca nazionali con le loro diramazioni territoriali, i musei, le fondazioni culturali, il mondo delle imprese, del lavoro e quello delle scuole.

In un mondo sempre più dinamico e in evoluzione, in cui lo slancio verso l’innovazione e il progresso coesistono con evidenti diseguaglianze e fragilità, la società ha bisogno della ricerca scientifica per affrontare la realtà con azioni mirate e consapevoli. Esempio lampante è l’emergenza COVID-19, che tuttora stiamo affrontando, e ci pone davanti a continue sfide e cambiamenti. Futuro Remoto 2021 esplora questo affascinante tema con mostre, laboratori e dimostrazioni, eventi, incontri e spettacoli che potranno svolgersi ed essere fruiti sia in presenza che da remoto.

Lo farà dando voce al mondo della scienza, della ricerca nazionale e internazionale che giocano un ruolo da protagonisti in questa società in continua “transizione”.

Ed è proprio il concetto di "Transizione" a rappresentare il tema di riflessione che accompagnerà la XXXV edizione del Festival. Durante la dieci giorni si discuterà infatti di:

  • Transizione ecologica
  • Transizione energetica
  • Transizione agroecologica
  • Transizione economica
  • Transizione epidemiologica e sanitaria
  • Transizione digitale
  • Transizione eco-sociale
  • Transizione urbana
  • Identità di genere in transito
  • Transizione dei linguaggi

Anche l’Università di Salerno sarà protagonista di Futuro Remoto 2021. L’Ateneo, luogo fisico in cui si coltivano i “saperi” in modo integrato e interconnesso, mostrerà il proprio contributo al processo di innovazione scientifica, tecnologica e culturale del Paese, illustrando progetti e attività di ricerca in corso.

  • Per conoscere il programma completo della manifestazione e le attività che il nostro Ateneo ha proposto per la cornice culturale di Futuro Remoto, visita il portale dell'evento..

Pubblicato il 22 Novembre 2021

  • Home