Logo UNISA

Vision e Politiche

Dallo Statuto e dalle Mission istituzionali derivano per l’Università di Salerno significativi e delicati impegni verso il territorio e le parti sociali, quali il riconoscimento della conoscenza come bene comune, la promozione del confronto delle idee e la diffusione dei risultati scientifici, la promozione della qualità e la valorizzazione del merito come conferma di affidabilità e come strumento per il miglioramento.

Per attendere a tali impegni, analizzato il contesto di riferimento e valutate le opportunità e le minacce, l’Ateneo ha dunque delineato la sua Vision per il triennio 2018-2020, ossia il punto di arrivo dello sviluppo programmato negli anni a venire e le relative Politiche, ossia gli indirizzi e gli obiettivi generali in cui troveranno attuazione le azioni di miglioramento nella Didattica, Ricerca e Trasferimento delle conoscenze.

Didattica e Formazione

Nell’ambito della Didattica e Formazione, l’Ateneo intende sostenere gli obiettivi generali attraverso un costante e sistematico ampliamento e aggiornamento della propria offerta formativa con una focalizzazione su corsi di studio innovativi, attrattivi e in linea con i cambiamenti della società e del mercato del lavoro, che riflettano le conoscenze disciplinari più avanzate, anche in collegamento con l’offerta formativa post-laurea dell’Ateneo.

Per favorire l’acquisizione delle competenze trasversali degli studenti, anche al fine di favorirne l’inserimento nel mondo del lavoro, l’Ateneo promuove la partecipazione da parte degli studenti ad attività di tirocinio e stage curricolare, co-progettate con istituzioni/enti/aziende in convenzione, propedeutiche e funzionali all’orientamento in uscita e alle azioni di job placement.

Inoltre, per venire incontro alle esigenze degli studenti che hanno difficoltà a frequentare le lezioni frontali dei corsi, nel nuovo Regolamento Didattico di Ateneo sono previste iniziative per la definizione di un’offerta didattica in modalità e-learning e blended.

Il potenziamento della internazionalizzazione è sostenuta da un costante ampliamento dell’offerta formativa in lingua inglese e mediante l’offerta di corsi internazionali, doppio titolo o a titolo congiunto.

Infine, un aspetto rilevante nella implementazione delle politiche riguarda l’impegno al rafforzamento e semplificazione dei servizi online agli studenti attraverso il supporto alla dematerializzazione degli atti amministrativi.

Ricerca e Innovazione

Per la Ricerca e Innovazione, obiettivo dell’Ateneo è quello di promuovere una attività di ricerca di qualità, in linea con gli indirizzi europei, nazionali e regionali finalizzata a promuovere coesione sociale, stimolo dell'economia, attenzione all’ambiente e sostenibilità.

A tale scopo, le politiche di distribuzione delle risorse dell’Ateneo tendono a preservare un congruo equilibrio tra il sostegno a progetti di ricerca innovativi e di alto impatto con criteri di merito (ricercatori attivi, parametri di valutazione della produttività scientifica, dell’impegno e del successo progettuale).

L’Ateneo promuove politiche di valorizzazione della qualità della produzione scientifica e del merito scientifico nel reclutamento e nella progressione di carriera.

Al fine inoltre di accrescere la dimensione internazionale della ricerca attraverso maggiori scambi per mobilità con sedi straniere, promuove la definizione di accordi di collaborazione con Atenei e Istituzioni di ricerca internazionali.

L’Ateneo intende anche far leva sulla presenza di “Dipartimenti di Eccellenza” e sulle opportunità offerte dai meccanismi previsti nei PON che spingono importanti multinazionali ad aprire sedi operative nel Sud Italia.

In ultimo, al fine di promuovere la diffusione dei risultati della ricerca, fa proprie le politiche di Open Access in ottemperanza alle indicazioni delle Istituzioni europee.

Trasferimento delle conoscenze (Terza Missione)

Per quel che riguarda le attività di Trasferimento delle conoscenze (Terza Missione) le azioni a sostegno riguardano sia il potenziamento delle attività per il trasferimento tecnologico, gli spin off accademici e le iniziative in collaborazione con Enti ed Aziende, sia la promozione di iniziative culturali e di public engagement.

Azioni finalizzate anche al coinvolgimento degli studenti e dei dottorandi sono state messe in campo amplificando le ricadute sociali ed economiche sul territorio; di conseguenza, il ruolo di studenti e dottorandi è potenzialmente destinato a traslare da fruitori/stakeholder passivi ad attori protagonisti delle attività di terza missione.

Dal 2017 si è avviata un’azione di potenziamento per intervenire in modo strutturato nelle attività di terza missione. Tra le iniziative programmate, a gennaio 2018 si è costituito lo Sportello Trasferimento Tecnologico (TTpoint) per sviluppare azioni di trasferimento tecnologico a favore di tutte le componenti accademiche (studenti, dottorandi, assegnisti, docenti, personale TA).

L’Ateneo inoltre promuove e sostiene iniziative a vantaggio di tutte le componenti accademiche per avvicinarle e fornire un primo inquadramento verso le attività di terza missione quali:

  • Start Cup Campania promossa dalle Università campane e finalizzato a mettere in gara gruppi di ricercatori che elaborano idee imprenditoriali basate sulla ricerca e l'innovazione;
  • Borsa della Ricerca promossa per favorire concretamente il raccordo tra le imprese e il mondo della ricerca.
  • Ateneo