Opportunità per Studenti

Mobilità in Uscita Opportunità per Studenti

Erasmus+ Mobilità Internazionale per Studio | Opportunità per Studenti



I programmi di mobilità, l’elenco delle Istituzioni ospitanti, dei posti disponibili e della durata della mobilità sono riportati in ESSE3, nella sezione "Mobilità internazionale” ed in particolare alla voce “bandi mobilità” oltre che nell’Allegato 2, che è parte integrante del bando. In quest’ultimo sono specificate tutte le opportunità di studio all’estero nell’ambito del/degli:

  • Programma Erasmus+ - Mobilità tra Programme Countries;
  • Programma Erasmus+ - Mobilità verso i Partner Countries - International Credit Mobility; 
  • Accordi  finalizzati al rilascio del doppio titolo:
  • Accordi di mobilità internazionale stipulati con i Paesi extra europei.

 La definizione e l’elenco dei Programme e Partner Countries è disponibile al seguente link: https://ec.europa.eu/programmes/erasmus-plus/about/who-can-take-part_en

La partenza dipende dall'organizzazione didattica dell'Istituzione ospitante. In linea generale si può partire all'inizio del I o del II semestre per corsi semestrali o all'inizio dell'anno accademico per corsi annuali. È importante informarsi per tempo ed essere presenti all'inizio dei corsi e/o alle eventuali giornate di orientamento programmate dall'Istituzione ospitante.

 Lo studente ha a disposizione 12 mesi di mobilità (studio e/o traineeship) per ogni ciclo di studio. Per i corsi di laurea magistrale a ciclo unico i mesi di mobilità sono 24, da ripartire in più periodi.

Pertanto se si pianificano strategicamente le proprie mobilità, si potrà diventare fluenti in più di una lingua straniera, conoscere più Paesi e più culture e acquisire una consapevolezza interculturale che renderà più semplice l'ingresso nel mondo del lavoro.

 I requisiti linguistici richiesti dall’Istituzione ospitante sono condizione indispensabile per essere accettati. Se si ha intenzione di partecipare al bando nei prossimi anni è possibile programmare la partecipazione ai corsi di lingua organizzati dal Centro Linguistico di Ateneo ed acquisire eventuali certificazioni internazionali: www.cla.unisa.it.

La domanda di partecipazione deve essere compilata online accedendo al Personal desk con le proprie credenziali. Nella candidatura è possibile indicare più di una Istituzione ospitante in ordine di preferenza.

 Ai fini della valutazione del merito accademico saranno presi in considerazione tutti gli esami superati con voto, sostenuti entro la data di scadenza del bando.

Le selezioni sono effettuate dalle Commissioni Mobilità Internazionale dei Consigli didattici di appartenenza, secondo i criteri riportati nel bando pubblicato annualmente.

Per la scelta dell’Istituzione ospitante si consiglia di:

  • consultare i siti web delle Istituzioni alle quali si è potenzialmente interessati e reperire tutte le informazioni utili (requisiti linguistici, offerta formativa e scadenze da rispettare);
  • scaricare l’app Erasmus+ accedendo con lo SPID per avere informazioni generali sulla mobilità;
  • incontrare il docente tutor per eventuali suggerimenti di carattere didattico;
  • Contattare le associazioni studentesche ed eventualmente gli studenti che sono già stati in mobilità presso quelle determinate sedi o gli studenti ospiti dell’Ateneo;
  • procedere all’individuazione definitiva delle Istituzioni da inserire nella propria candidatura.

Per quanto riguarda un’eventuale partenza per ricerca tesi, bisogna considerare che non sempre le Istituzioni ospitanti accettano studenti per tali attività. Molto dipende dall’ambito disciplinare di appartenenza dello studente e dal contatto che si riesce ad instaurare con i docenti dell’Università ospitante. Onde evitare problemi è sempre preferibile contattare per tempo i docenti con cui si intende lavorare.

QUESTION TIME

Tutti i mercoledì e giovedì dalle ore 10:30 alle ore 12:30 potrete collegarvi con l'Ufficio Internazionalizzazione per porre i vostri quesiti.

Di seguito il link per accedere alla piattaforma TEAMS:

Question time


La domanda di partecipazione deve essere compilata online accedendo al Personal desk con le proprie credenziali. Nella candidatura è possibile indicare più di una Istituzione ospitante in ordine di preferenza.

Per la scelta dell’Istituzione ospitante si consiglia di:

  • consultare i siti web delle Istituzioni alle quali si è potenzialmente interessati e reperire tutte le informazioni utili (requisiti linguistici, offerta formativa e scadenze da rispettare);
  • scaricare l’app Erasmus+ accedendo con lo SPID per avere informazioni generali sulla mobilità;
  • incontrare il docente tutor per eventuali suggerimenti di carattere didattico;
  • Contattare le associazioni studentesche ed eventualmente gli studenti che sono già stati in mobilità presso quelle determinate sedi o gli studenti ospiti dell’Ateneo;
  • procedere all’individuazione definitiva delle Istituzioni da inserire nella propria candidatura.

 

La data di partenza è determinata dall'organizzazione didattica dell'istituzione ospitante. In generale, per corsi semestrali, è possibile iniziare all'inizio del I o del II semestre, mentre per corsi annuali, la partenza avviene all'inizio dell'anno accademico. È fondamentale ottenere informazioni con anticipo e assicurarsi di essere presenti all'inizio dei corsi e/o alle eventuali giornate di orientamento programmate dall'istituzione ospitante. 

 

Le selezioni sono effettuate dalle Commissioni Mobilità Internazionale dei Consigli didattici di appartenenza, secondo i criteri riportati nel bando

  • numero esami sostenuti
  • merito accademico: media ponderata
  • voto di laurea per gli iscritti a corsi di laurea magistrale e dottorato di ricerca;
  • colloquio obbligatorio diretto ad accertare le motivazioni e le competenze linguistiche dei candidati. Il punteggio minimo per essere collocati in graduatoria è 10, il punteggio massimo è 40.

 

Ai fini della valutazione del merito accademico saranno presi in considerazione tutti gli esami superati con voto, sostenuti entro la data di scadenza del bando.


La borsa di studio per mobilità tra Programme Countries si compone di:

Fondi UE: 

Per l’anno accademico 2023-2024 il contributo mensile relativo ai fondi UE da attribuire agli studenti è differenziato come segue: - Gruppo 1 (costo della vita alto): Danimarca, Finlandia, Islanda, Irlanda, Lussemburgo, Svezia, Regno Unito, Lichtenstein, Norvegia, Svizzera - € 350 mensili; - Gruppo 2 (costo della vita medio): Austria, Belgio, Germania, Francia, Grecia, Spagna, Cipro, Paesi Bassi, Malta, Portogallo - € 300 mensili; - Gruppo 3 (costo della vita basso): Bulgaria, Croazia, Repubblica Ceca, Estonia, Lettonia, Lituania, Ungheria, Polonia, Romania, Repubblica Slovacca, Slovenia, Macedonia, Turchia - € 250 mensili.

Il suddetto importo, moltiplicato per i mesi di permanenza stabiliti nel contratto di mobilità, sarà attribuito allo studente prima della partenza o durante il soggiorno.

Contributo integrativo mensile MUR: differenziato a seconda della fascia di reddito di appartenenza dello studente così come stabilito MUR. Sono esclusi dal suddetto contributo:

  1. gli studenti che non presentano la dichiarazione ISEE o coloro che siano in possesso di un ISEE superiore a € 50.000,00;
  2. gli studenti che, al momento della partenza, risultino iscritti al 2° anno fuori corso e anni successivi
  3. Gli studenti ai quali non venga riconosciuto nessun credito

Contributo integrativo mensile UNISA: Sarà corrisposto qualora i crediti curriculari riconosciuti siano superiori a 15 per un semestre e a 30 per periodi superiori.

A partire dall'a.a. 2024/25 sarà corrisposto qualora i crediti curriculari riconosciuti siano superiori a 20 per un semestre e a 40 per periodi superiori.

.

Borsa di studio di Ateneo verso i Paesi Terzi - Partner Countries

Per l’anno accademico 2023-2024 e 2024-2025 la borsa sarà di € 700,00 mensili.

Il 70% dell’importo mensile moltiplicato per i mesi di permanenza presso l’Istituzione ospitante è erogato allo studente prima dell’inizio della mobilità o durante il suo soggiorno. Il restante 30% sarà corrisposto allo studente al suo rientro

 

Borsa di studio Erasmus+ (International Credit Mobility - Mobilità verso Partner Countries)

 La borsa di studio è di € 700,00 mensili.

Il 70% dell’importo mensile moltiplicato per i mesi di permanenza è erogato allo studente prima dell’inizio della mobilità o durante il suo soggiorno unitamente al costo del viaggio che varia da Paese a Paese a seconda della distanza chilometrica.

Il restante 30% sarà corrisposto allo studente al suo rientro.


Il Learning Agreement  è il documento che stabilisce le attività da svolgere all’estero. Lo studente selezionato dovrà concordare il Learning Agreement for study prima della partenza. Tale documento, proposto dallo studente, deve essere approvato e sottoscritto dall’Università di appartenenza (docente tutor e delegato Mobilità Internazionale) e da quella ospitante. Il suddetto documento completo di tutte le firme deve essere in possesso dello studente al momento della stipula del contratto.

A partire dall'anno accademico 2023-2024 per la compilazione del Learning Agreement è necessario accedere con le proprie credenziali nell'Area Utente (ESSE3) e andare nelle sezioni: Mobilità internazionale -> Bandi di Mobilità -> Learning Agreement.  N.B. Ricordarsi di inserire almeno 20 crediti per mobilità di durata semestrale e almeno 40 crediti per durate superiori. Tale regola non si applica alla Ricerca Tesi per i corsi di laurea magistrale.

La data della partenza è decisa dallo studente tenendo conto dell’inizio dei corsi presso l’Istituzione ospitante.

Il contratto di mobilità deve essere firmato obbligatoriamente prima della partenza, in mancanza dello stesso la mobilità non sarà finanziata!

Per la stipula del contratto sono necessari:

  • Codice IBAN relativo al conto corrente postale/bancario o alla carta prepagata di cui lo studente è intestatario o cointestatario;
  • Learning Agreement approvato su Esse3 dal tutor interno e da quello esterno

 N.B. Se l’istituzione ospitante non approva il Learning Agreement su Esse3 è eccezionalmente prevista la firma olografa del tutor esterno su pdf, previa comunicazione ufficiale da parte dell’Università ospitante dell’impossibilità di approvare online.

Online Linguistic Support (OLS): il sostegno linguistico online è concepito per aiutare coloro che partecipano al programma Erasmus+ a migliorare la padronanza della lingua in cui dovranno lavorare, studiare o svolgere attività di volontariato all'estero, affinché possano trarre il massimo vantaggio da questa esperienza. Per seguire i corsi presenti sulla piattaforma è necessario accedere con le proprie credenziali di Ateneo su https://academy.europa.eu/local/euacademy/pages/course/community-overview.php?title=learn-the-basics-of-22-languages-with-the-online-language-support All’atto della stipula del Contratto gli studenti in mobilità Erasmus riceveranno la licenza per seguire il corso di lingua online. L’attribuzione della licenza prevede un test iniziale e un test finale.                                                

N.B. Per gli studenti in mobilità NON È OBBLIGATORIO, ma fortemente consigliato, sostenere l'Online Language Support (OLS).


Nei giorni immediatamente successivi all’arrivo presso l’Università ospitante è necessario:

  • presentarsi all’Ufficio Relazioni Internazionali per ottenere tutte le informazioni di rito e per far firmare, datare e timbrare l'Attestato di permanenza - Allegato C nella sezione "arrival" (La sezione "departure" dovrà essere datata, firmata e timbrata solo alla fine del soggiorno); i documenti devono essere privi di correzioni, altrimenti non saranno accettati;
  • inviare all'Ufficio Erasmus all’indirizzo outgoingstudents@unisa.it la copia dell’ Attestato di permanenza Certificato di arrivo. 
  • contattare il docente tutor per acquisire informazioni in ambito didattico e discutere dei contenuti inseriti o da includere nel Learning Agreement oltre che dei tempi stabiliti per eventuali modifiche.

 

Prolungamento della Mobilità

Durante il periodo di mobilità, eventuali prolungamenti devono essere considerati come situazioni eccezionali e devono essere giustificati da validi motivi didattici. La richiesta di prolungamento, insieme al Learning Agreement aggiornato, deve essere inviata, debitamente firmata da entrambi i tutor (Unisa ed Università ospitante), all'Ufficio Internazionalizzazione entro un mese dalla scadenza del contratto di mobilità.

Riduzione della Mobilità

È ammessa la riduzione del periodo di mobilità. In caso di riduzione del periodo di mobilità sarà richiesta la restituzione degli importi relativi ai giorni/mesi non goduti; in caso di mobilità inferiore a 60 giorni sarà richiesta la restituzione di tutte le borse percepite.

Prima di partire

Prima di lasciare l’istituzione ospitante è necessario essere in possesso di:

  • Attestato di permanenza con l’indicazione delle date di arrivo e di partenza, firmato, datato e timbrato dall’Istituzione ospitante nelle sezioni “arrival” e “departure” (il documento deve essere privo di qualsiasi correzione, in caso di errore deve essere ricompilato). Alcune Istituzioni fanno coincidere la fine del soggiorno con la conclusione dell’attività didattica.
  • Learning agreement approvato da entrambi i tutor su ESSE3; in casi eccezionali, se si utilizza il cartaceo, firmato, datato e timbrato dall’Istituzione ospitante;
  • Transcript of Records.N.B. Spesso le Istituzioni ospitanti trasmettono tale documento direttamente alle Università partner o all’indirizzo personale dello studente solo dopo la partenza di quest’ultimo.

 Il Transcript of Records o documento equivalente è obbligatorio anche per coloro che hanno svolto attività di ricerca tesi o di dottorato.               

 


Lo studente, al fine di ottenere il riconoscimento delle attività svolte durante la mobilità, dopo il rientro sarà tenuto ad effettuare l’upload dei documenti di seguito riportati sulla propria pagina ESSE3 -> sezione Mobilità Internazionale.

  • Attestato di Permanenza, Attestato di permanenza (allegato C) compilato dall’Organizzazione ospitante, indicante le date di arrivo e di partenza. Non saranno accettati attestati che presentino cancellature;
  • Transcript of Records, certificato nel quale l’Istituzione ospitante dovrà riportare gli esami sostenuti dallo studente. Nel caso di mobilità per ricerca tesi il Transcript of Records potrà essere sostituito da un certificato attestante lo svolgimento dell’attività di ricerca e firmato dal tutor dell’Università ospitante;
  • Learning Agreement nella sua versione definitiva, completo in tutte le sezioni e con tutte le firme (NON IL RIEPILOGO);
  • Breve relazione o contenuto multimediale;
  • Giustificativi di viaggio nominativi in caso di viaggio green;
  • Modulo “Riconoscimento attività didattica mobilità per studio” o “Riconoscimento attività didattica mobilità per ricerca tesi”.

Lo studente in caso di errori nella presentazione dei documenti riceverà una e-mail di diniego da parte dell'Ufficio Internazionalizzazione contenente le modifiche da effettuare.

Lo studente dovrà inviare al proprio tutor una email per comunicargli l'avvenuto caricamento dei documenti, il quale si interesserà al riconoscimento della attività didattica.

N.B. Dopo aver ottenuto il riconoscimento dei CFU, avvisare l'Ufficio con una mail avente ad oggetto "SALDO BORSA A.A. (indicare)'' all’indirizzo outgoingstudents@unisa.it. Nella mail indicare NOME, COGNOME, MATRICOLA e n. di crediti riconosciuti per ciascun esame sostenuto durante la mobilità.

Gli studenti, alla fine della loro mobilità e dopo aver consegnato tutti i documenti previsti dal programma, riceveranno una email dalla Commissione europea per la compilazione di un questionario “EU SURVEY” (Participant Report). Attraverso la compilazione del questionario saranno valutati gli aspetti di qualità del Programma Erasmus. Si raccomanda di prestare la massima attenzione nella lettura e nella compilazione dello stesso.

Gli studenti in mobilità potranno conseguire il titolo di studio finale al rientro dalla mobilità solo dopo il riconoscimento dell’attività formativa svolta all’estero. Questa regola si applica a tutta la mobilità, dottorandi compresi.

Chi si laurea prima di aver chiuso la mobilità e di aver ottenuto il riconoscimento dell’attività svolta all’estero dovrà restituire l’intero finanziamento ricevuto e la mobilità non verrà riconosciuta valida.                                                                                                

L’esperienza Erasmus può continuare: consulta regolarmente la nostra pagina web per ulteriori informazioni sulle opportunità di mobilità internazionale!