Opportunità per Docenti e Ricercatori

Mobilità in Uscita Opportunità per Docenti e Ricercatori

Erasmus+ Mobilità per attività di Docenza | Opportunità per Docenti e Ricercatori



Attraverso il bando pubblicato annualmente sul sito web nell'apposita sezione

Esclusi  i due giorni di viaggio, la durata del soggiorno deve essere di minimo due giorni e massimo due mesi. Le ore di docenza sono 8 per settimana.
La mobilità deve improrogabilmente concludersi entro il 30 settembre di ogni anno accademico.

Prima della partenza, il docente, la cui candidatura è stata valutata positavamente, deve sottoscrivere il Contratto di mobilità presso l'Ufficio Relazioni Internazionali - Erasmus

A conclusione della mobilità l'Istituzione ospitante deve rilasciare al docente un attestato dal quale si evincano le seguenti informazioni:

  • la durata del soggiorno;
  • le ore di lezione;
  • gli argomenti dell'attività di docenza.

Entro 15 giorni dal rientro, il docente deve presentare all'Ufficio Relazioni Internazionali - Erasmus i seguenti documenti in originale:

  • Mobility Agreement for Teaching completo di firme e timbri;
  • attestato di permanenza;
  • rapporto narrativo (EU SYRVEY) relativo all'esperienza di mobilità;
  • biglietto di viaggio in originale o stampa del biglietto elettronico;
  • carte di imbarco o stampa del check-in effettuato online;
  • documenti giustificativi delle spese sostenute per vitto, alloggio e trasporti urbani).
  • richiesta di liquidazione missione.

In base a quanto previsto dalla guida del Programma il contributo per il viaggio è calcolato sulla base di scale di costi unitari per fasce di distanza.

La fascia chilometrica si riferisce ad una sola tratta del viaggio mentre la tariffa corrispondente copre sia il viaggio di andata che di ritorno (https://web.unisa.it/uploads/rescue/182/10/allegatoIV_KA103_2018.pdf).

La distanza dovrà essere verificata utilizzando esclusivamente lo strumento di calcolo previsto dalla Commissione Europea, disponibile alla pagina internet:

http://ec.europa.eu/programmes/erasmus-plus/tools/distance_en.htm

I costi di viaggio devono essere sempre documentati: eventuali costi inferiori al limite tabellare saranno rimborsati solo fino alla spesa realmente sostenuta. In caso di costo reale superiore sarà rimborsato fino al limite tabellare.

Secondo quanto stabilito dal MIUR, d’intesa con l’Agenzia Nazionale Erasmus+/Indire, il contributo di soggiorno prevede rimborsi diversificati a seconda del Paese verso cui è diretta la mobilità e in base alla durata del soggiorno (https://web.unisa.it/uploads/rescue/182/10/allegatoIV_KA103_2018.pdf).

I costi di soggiorno devono essere sempre documentati: eventuali costi inferiori al limite tabellare saranno rimborsati solo fino alla spesa realmente sostenuta. In caso di costo reale superiore sarà rimborsato fino al limite tabellare.