Progetti Finanziati

Ricerca Progetti Finanziati

IL SOFT POWER DELLE ORGANIZZAZIONI NON GOVERNATIVE ITALIANE NEL SECONDO DOPOGUERRA

Divenuto concetto largamente utilizzato nel linguaggio politico e pubblicistico a partire dagli inizi degli anni ’90 grazie a Joseph Nye, il quale ne coniò il termine in contrapposizione ad hard power, quello di soft power è gradualmente divenuto anche una categoria storiografica, in grado di analizzare i soggetti e gli strumenti capaci di esercitare poteri senza ricorrere a mezzi coercitivi, basando la loro azione soprattutto sul consenso generato dallo svolgimento di attività con obiettivi profondamente condivisi dall’opinione pubblica. Il loro rapporto con i governi degli Stati nazionali dove hanno sede e con quelli dove svolgono le proprie attività, le loro finalità e i progetti messi in campo, la funzione svolta nell’intermediazione degli aiuti da parte dei paesi occidentali a favore di quelli in via di sviluppo, costituiscono alcuni dei principali campi di indagine.La ricerca proposta intende analizzare i dati utili a ricostruire il numero e la tipologia delle Ong aventi sede in Italia ed attive in progetti di cooperazione internazionale nel secondo dopoguerra, nonché a precisare l’entità dei contributi pubblici ricevuti, attraverso la consultazione e schedatura dei documenti prodotti da enti pubblici ed organizzazioni internazionali, da Ong, dagli organi di informazione specializzati in tali settori.Inoltre, attraverso l’esame di particolari case history, si propone di evidenziare il rapporto tra scenari in cui sono stati realizzati i progetti, attori e tipo di interventi, al fine di evidenziare l’eventuale funzione di supplenza svolta dalle Ong nei confronti della rete diplomatica nazionale. Infine, si intende rimarcare il ruolo delle Ong aventi sede in Italia, ma di evidente ispirazione religiosa e collegate direttamente o indirettamente alla Chiesa cattolica, tentando di far emergere convergenze o conflitti tra gli interessi nazionali e quelli ecclesiastici.

StrutturaDipartimento di Scienze Politiche e della Comunicazione/DISPC
Tipo di finanziamentoFondi dell'ateneo
FinanziatoriUniversità  degli Studi di SALERNO
Importo1.600,00 euro
Periodo11 Dicembre 2013 - 11 Dicembre 2015
Gruppo di RicercaCONTE Alfonso (Coordinatore Progetto)
PARRELLA Roberto (Ricercatore)
ROSSI Luigino (Ricercatore)