Progetti Finanziati

Ricerca Progetti Finanziati

HIP HOP LANGUAGE: RHYMES, REVOLUTION AND RESISTANCE

Utilizzando gli strumenti della Critical Discourse Analysis, della Pragmatics e dei Sociolinguistics Studies, la ricerca si propone di analizzare l'evoluzione delle modalità discorsive dell'Hip Hop, con particolare riferimento al linguaggio utilizzato nella Rap music. Sebbene venga immediatamente associata all'esperienza razziale e all'American Blackness in particolare, nel corso degli ultimi decenni, la cultura Hip hop ha attraversato confini nazionali, etnici e linguistici, tanto da essere definita una "youth culture lingua franca" (Androutsopoulos & Scholtz, 2002), una sorta di cassa di risonanza che (r)accoglie le voci della inner city, del cuore inquieto delle metropoli contemporanee di tutto il mondo.Speciale attenzione, quindi, sarà dedicata al fenomeno della ricontestualizzazione, che vede l'Hip Hop trascendere i confini dei centri urbani statunitensi e diventare la modalità espressiva del disagio e della denuncia sociale e, in alcuni casi, delle rivoluzioni moderne in ogni angolo del pianeta. Emblematico è, ad esempio, il rapporto di causa-effetto tra rapper e terrorista dell'Isis che i mainstream media hanno sistematicamente riportato, contribuendo al rafforzamento dello stereotipo che vede la musica rap come istigazione alla violenza. La ricerca cercherà di mettere in evidenza le modalità attraverso le quali un fenomeno inizialmente ricettivo si è trasformato in reinterpretazione, e la riappropriazione in atto di emancipazione dal modello americano, facendo sì che la ibridazione o indigenizzazione dell'Hip Hop diventasse espressione della sua fusione con le problematiche locali.Il progetto intende focalizzarsi in modo particolare sull'analisi dell'utilizzo della lingua inglese in contesti non anglofoni, con particolare riferimento al sottotitolaggio dei videoclip resi disponibili in rete, all'intertestualità e all'eteroglossia presenti nei social network, ma anche alle interviste rilasciate dai protagonisti e ai relativi articoli giornalistici pubblicati.Se è vero che la diffusione planetaria della musica rap è dovuta in gran parte alla sua accessibilità in termini tecnologici e artistici e alla sua natura performativa, si cercherà di evidenziare le caratteristiche discorsive di un fenomeno “glocal” più che "global", espressione, la prima, che rende bene l’idea dell’incontro tra culture diverse, del passaggio ”from an adoption to an adaptation” (Androutsopoulos & Scholtz, 2002). L’Hip hop, infatti, riguarda il “da dove vengo”, ma anche il “dove vivo” e la sua universalità consiste proprio nella sua località e temporalità. Nel rispetto del mantra “Hip hop is not something you do, it’s something you live”, si cercherà di investigarne l'ideologia, che si manifesta nell'articolazione discorsiva tanto del “keep it real”, che impone di parlare della propria esperienza, quanto del “representing”, il farsi portavoce di una identità collettiva.Sulla base delle precedenti esperienze di ricerca maturate dai componenti del gruppo, il progetto prevede diverse fasi che vanno dalla creazione di corpora alla produzione di modelli, protocolli e repertori per procedere all'analisi ed elaborazione dei dati in vista della pubblicazione dei risultati della ricerca.Sono previste attività seminariali e di sperimentazione didattica, nonché la partecipazione a convegni nazionali e internazionali.

StrutturaDipartimento di Scienze Politiche e della Comunicazione/DISPC
Tipo di finanziamentoFondi dell'ateneo
FinanziatoriUniversità  degli Studi di SALERNO
Importo1.218,00 euro
Periodo28 Luglio 2015 - 28 Luglio 2017
Gruppo di RicercaATTOLINO Paola (Coordinatore Progetto)
BARISCIOLA DAVIDE (Ricercatore)
CENTONZE FABIO SALVATORE (Ricercatore)
LO NOSTRO Mariadomenica (Ricercatore)