Progetti Finanziati

Ricerca Progetti Finanziati

LESSICO GRAMMATICA E SENTIMENT ANALISYS

Sulla base delle risorse di Sentiment Analysis costruite, quali dizionari polarizzati annotati di verbi, aggettivi, nomi e frasi idiomatiche, si propone di estendere in profondità l'analisi. L'idea è quella di aggiungere un ulteriore livello di analisi, passando dal paradigma della Polarity Detection a quello dell'Emotion Detection. Si procederà all'annotazione dei testi non più soltanto con un indicatore numerico di polarità negativa o positiva, ma con l'emozione collegata. Questo getterà le basi per la costruzione del primo lessico emotivo della lingua italiana basato su risorse linguistiche derivanti dalla Lessico-Grammatica. Di seguito la riproposizione del progetto presentato. La nostra ipotesi è che l'orientamento di parole e frasi può essere considerato indicatore della polarità dei testi in cui tali espressioni sono contenute. Per questa ragione, a partire dalle risorse Lessico-grammaticali di cui dispone il Dipartimento di scienze Politiche, Sociali e della Comunicazione dell'Università di Salerno, sarà generato in modo semi-automatico un lessico dei sentimenti finalizzato alla formalizzazione della Prior Polarity (orientamento semantico delle parole fuori da qualsiasi contesto) delle parole semplici, composte e delle espressioni idiomatiche della lingua italiana. Nel dettaglio saranno sviluppati i dizionari elettronici che segueno: ° Un dizionario Nooj taggato a mano degli aggettivi di sentimento (5000+ entrate); ° Un dizionario degli avverbi di sentimento, derivato automaticamente dal primo e corretto manualmente (3500+ entrate); ° Un dizionario dei Predicati Psicologici afferenti alle classi lessico-grammaticali dei verbi 41, 42, 43 (650+ entrate) ; ° Un dizionario dei nomi di sentimento, derivato dalle nominalizzazioni dei suddetti predicati semantici (1300+ entrate); ° Un dizionario delle frasi idiomatiche polarizzate contenenti aggettivi (500 entrate). ° Un dizionario di verbi intransitivi (circa 500 entrate)divisi in due sottoinsiemi: gli inaccusativi, che prendono l'ausiliare "essere" (es: sparire) e gli inergativi, che prendono invece l'ausiliare "avere" (es: telefonare). La ricerca mira all'individuazione di tutti gli usi verbali ergativi, cioè di quegli usi che sono comunemente considerati intransitivi puri nei dizionari, ma che in realtà sono derivati o sono in correlazione con i verbi transitivi.I profili sintattici saranno verificati e validati su base testuale. La Prior Polarity di questi indicatori di sentimento verrà contestualizzata in una fase successiva attraverso una rete di grammatiche locali che tiene conto di fenomeni come la negazione, la intensificazione, la modalità e la comparazione.

StrutturaDipartimento di Scienze Politiche e della Comunicazione/DISPC
Tipo di finanziamentoFondi dell'ateneo
FinanziatoriUniversità  degli Studi di SALERNO
Importo13.164,00 euro
Periodo29 Luglio 2016 - 20 Settembre 2018
Gruppo di RicercaELIA Annibale (Coordinatore Progetto)
ANNARUMMA Filomena (Ricercatore)
D'AGOSTINO Emilio (Ricercatore)
DE CHIARA Pasquale (Ricercatore)
DI MAIO Francesco (Ricercatore)
ESPOSITO FRANCESCA (Ricercatore)
FIMIANI Filippo (Ricercatore)
GAMBARO GABRIELE (Ricercatore)
GUARASCI RAFFAELE (Ricercatore)
MAISTO Alessandro (Ricercatore)
MANCUSO AZZURRA (Ricercatore)
MELILLO LORENZA (Ricercatore)
MESSINA Simona (Ricercatore)
MONTELEONE Mario (Ricercatore)
PERNA Stefano (Ricercatore)
VIETRI Simonetta (Ricercatore)